Mercato Azzurro | La settimana prossima importante per Tello

Mercato Azzurro | La settimana prossima importante per Tello

Come ormai anche i bambini sanno, quasi fosse l’incipit di una novella, con la Juventus si dovranno tanti discorsi mettendosi comodamente seduti e valutando più di un nome con quello di Caprari (qualora la Juve riuscisse a prenderlo come da programma) sicuramente in cima alla lista. Il nome però’

Commenta per primo!

Tello (1)Come ormai anche i bambini sanno, quasi fosse l’incipit di una novella, con la Juventus si dovranno tanti discorsi mettendosi comodamente seduti e valutando più di un nome con quello di Caprari (qualora la Juve riuscisse a prenderlo come da programma) sicuramente in cima alla lista. Il nome però’ in entrata sull’asse Vinovo-Empoli che per primo si dovrebbe concretizzare è quello del colombiano Andres Tello. Ormai di fatto si ci siamo con anche la resistenza del Cagliari, squadra che lo ha avuto nell’ultima stagione, che sta venendo meno come ci stanno raccontando proprio dalla Sardegna. Per la Juventus nel destino del centrocampista classe 1996 c’è unicamente la squadra azzurra, è li che la Juventus fortemente lo vuole mandare con ovviamente il grande piacere da parte di Carli & C. che potranno comunque consegnare a Martusciello un giocatore sicuramente importante.   Chiaro è che Tello è molto giovane ed al suo primo anno in serie A, si potrebbe pensare anche a lui per l’immediata sostituzione di Paredes ma non è da escludere che in quella posizione (ricordando sempre che in casa ci sono ad oggi Diousse e Maiello) si possa anche fare qualche altro movimento. Di certo, o di quasi certo, c’è pero’ che il colombiano è molto vicino a vestire la maglia dell’Empoli nella prossima stagione sportiva con la naturale ambizione da parte di tutti che possa essere un’annata importante e che poi possa tornare in bianconero cosi come è stato riconsegnato quest’anno Paredes. Dei tanti discorsi che si dovranno fare questo pare essere ormai già a buon punto con anche il giocatore, come ci hanno detto, convinto ormai di una scelta che necessita solo della ratifica per poter divenire ufficiale.   Stefano Scarpetti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy