Mercato Azzurro | La situazione

Mercato Azzurro | La situazione

Il mercato azzurro è ormai da qualche giorno in una fase di stallo. Situazione questa che non deve essere letta assolutamente male, anzi. Come più volte ribadito dalla società, ma anche dal mister Sarri, la squadra, cosi com’è, è sostanzialmente a posto. Eccezion fatta per il voler andare a pr

Commenta per primo!

Il mercato azzurro è ormai da qualche giorno in una fase di stallo. Situazione questa che non deve essere letta assolutamente male, anzi. Come più volte ribadito dalla società, ma anche dal mister Sarri, la squadra, cosi com’è, è sostanzialmente a posto. Eccezion fatta per il voler andare a prendere un altro difensore centrale, pronto per giocare in serie B. Se poi uno volesse comunque essere fiscale, e prendere quelle situazioni che, in un modo o in un altro, possano avere un proseguimento di qui ai prossimi giorni, si capisce comunque che le si possono contare su una sola mano.   Dicevamo della priorità. L’Empoli è alla ricerca di un centrale difensivo da mettere a disposizione del proprio tecnico, per dare un’alternativa a chi ad oggi è in rosa. Il nome di Barba è sempre quello che più rimbalza, anche se la strada per arrivare all’ex Roma, oggi di proprietà del Grosseto, non sembra assolutamente semplice. Potrebbero quindi, nei prossimi giorni, spuntare fuori altri nomi, valutandone gli identikit per far si che si possa chiudere almeno entro la fine del ritiro. Tra questi nomi era spuntato quello di Rinaudo che però la società ha seccamente smentito.   L’altra situazione calda, stavolta però guardando alle uscite, è quella del difensore esterno, Elseid Hysaj. La Lazio lo vuole, almeno questo è quello che ogni giorno i nostri colleghi romani ci raccontano. Però le parti sono ferme all’ultimo incontro, dove la forbice tra domanda ed offerta è troppo ampia per poter chiudere la trattativa. Ma il nodo non è legato soltanto ai soldi, bensì anche alla condizione contrattuale. Il Presidente Corsi vorrebbe cedere soltanto una metà del giocatore, la Lazio invece aprirebbe il portafogli nell’eventualità che potesse  prelevare tutto il cartellino. Le ultime ci raccontano di un Tare (ds Lazio) che starebbe valutando l’ultima offensiva da apportare in tempi rapidi, per capire se l’affare s’abbia da fare o no. La strada, almeno quella che immaginiamo noi, potrebbe essere quella di trovarsi a metà strada, magari un pizzico più vicini alla richiesta azzurra, ovvero intorno ai 2,5/2,6. In quel caso, a nostro modesto avviso, si potrebbe chiudere.   Guardando poi alle uscite si ritorna al discorso iniziale di stallo. L’altro candidato a lasciare Empoli, Mirko Valdifiori, è poco chiacchierato negli ultimi giorni. Premesso che la cosa, come detto anche lui, non ci dispiace, il fatto è che ormai è chiaro che il centrocampista romagnolo non accetterà nessuna destinazione diversa da quella di Empoli nel campionato di serie B. Ed allora si aspetta, serenamente e senza frenesie, l’eventuale chiamata dalla serie A. Il mercato però è lungo e la sensazione, anche qui provando ad andare a naso, è che se qualcosa si dovesse muovere, succederà a ridosso della campanella finale.   Tornando ai possibili ingressi, e rimarcando che se Valdifiori mai dovesse partire, si andrebbe subito a prelevare un giocatori con attitudini simili per rimpiazzarlo (il nome di Viola è in cima alla lista), l’unica pedina che potrebbe ancora mancare, detto già del difensore centrale, è quella di un altro trequartista da alternare a Verdi. In questo senso potrebbe esserci una novità, o meglio un ritorno di fiamma, per un giocatore molto chiacchierato ad inizio mercato ma che poi, per ovvie ragioni, era stato quasi depennato, da dirigenza e stampa: Andrea Gasbarroni. Come raccontato qualche giorno fa, in un breve trafiletto, l’ex Samp, starebbe discutendo con la società di appartenenza, il Monza, l’adeguamento del suo contratto, dopo una stagione in cui ha percepito 70mila euro. Da dire che “Gasba” è sotto contratto con la Regia Squadra anche per la prossima stagione. Si potrebbe però andare alla rottura definitiva se la dirigenza biancorossa non dovesse accontentare il giocatore che resterebbe comunque un altro anno a giocare in una categoria lontanissima dai suoi standard. L’Empoli potrebbe allora cominciare a farsi sentire, mettendo sul piatto una proposta che lo farebbe quantomeno tornare a giocare in un campionato più consono alle sue qualità. I prossimi giorni potrebbero essere indicativi.   Detto già che a breve Pratali dovrebbe firmare il prolungamento del contratto, chiudiamo con la notizia che vede lo svedese Zivkovic che non verrà ad Empoli. per il giocatore del Göteborg si sono alzate le pretese economiche e da Empoli avrebbero, giustamente, mollato la presa.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy