Mercato Azzurro | La situazione

Mercato Azzurro | La situazione

Mancano 11 giorni alla fine di questa sessione invernale del mercato, dopo di che, le squadre non potranno cambiare più niente (svincolati a parte) fino alla fine della stagione. In casa azzurra il quadro però sembra abbastanza delineato, un quadro dal quale grandi sorprese non ce le attendiamo, a

Commenta per primo!

accardiMancano 11 giorni alla fine di questa sessione invernale del mercato, dopo di che, le squadre non potranno cambiare più niente (svincolati a parte) fino alla fine della stagione. In casa azzurra il quadro però sembra abbastanza delineato, un quadro dal quale grandi sorprese non ce le attendiamo, anche se l’arrivo di Saponara, da questo punto di vista, ha insegnato. Come detto, ormai già presentato e pronto a scendere in campo per il suo nuovo debutto in maglia azzurra, la settimana scorsa è arrivato in azzurro Riccardo Saponara. Dopo le partenze di Shekiladze, Moro ed Aguirre, quella dell’ex Milan è stata la prima mossa in entrata. Ci sarà sicuramente anche una seconda entrata, una situazione ormai già delineata che porterà alla corte di Sarri il centrocampista australiano, di proprietà della Fiorentina, Joshua Brillante. Brillante arriverà in prestito per 18 mesi, quindi per questa e la prossima stagione, poi verrà fissatto un riscatto con il quale, nel giugno del 2016, l’Empoli potrà acquistare a titolo definitivo il giocatore. Mancano davvero soltanto le firme che arriveranno giovedi, quando Fiorentina ed Empoli avranno ormai espletato le fatiche di Coppa. Per quanto concerne gli arrivi, non dovrebbe succedere più niente, anche se in queste ultime ore è rimbalzata la voce che vorrebbe Gilardino nell’orbito azzurra, voci non confermate.   Cosa potrebbe accadere invece per le uscite? Forse anche niente, lo diciamo subito, ma ci sono comunque due calciatori che non hanno ancora una posizione ben definita. Ci spighiamo meglio. Per la società azzurra le posizioni, sicuramente una delle due, è totalmente ben definita, e parliamo di Franco Signorelli. Nessuno ad Empoli, società e mister in prima fila, vuole che il venezuelano lascia la casacca azzurra, ma da quanto ci arriva, l’entourage del giocatore starebbe ancora vagliando alcune proposte interessanti arrivate da alcuni club di B, dove Franco potrebbe fare 6 mesi alla grande da titolare: Pro Vercelli e Livorno le più serie candidate. Poi c’è la situazione anche di Emanuele Rovini che contro l’Inter (nonostante in panca fossimo in due in meno) non è stato portato nemmeno come papabile riserva. Il giocatore, anche se ufficialmente se si è sempre rimesso diligentemente alle volontà del club, avrebbe voglia di andare a giocare, potendosi cosi esprimere ma soprattutto potendo anche recuperare il ritmo partita che adesso, chiaramente, non c’è. Il Carpi è sempre vigile su di lui ma anche a Perugia c’è una discreta attenzione.   Insomma, ancora dieci giorni di mercato e poi torneremo a parlare solo di campo ma, le grandi emozioni, dovrebbero già essere arrivate.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy