Mercato Azzurro | La situazione “rinnovi”

Mercato Azzurro | La situazione “rinnovi”

Detto dell’ufficialità del rinnovo contrattuale di Hysaj, il lavoro del Ds azzurro, Marcello Carli, sembra “volgere al termine”, con un ultimo round di contratti da rinnovare ma per i quali siamo ai dettagli.   Sono infatti ancora tre le situazioni in “pending” che la società dell’E

Commenta per primo!

Detto dell’ufficialità del rinnovo contrattuale di Hysaj, il lavoro del Ds azzurro, Marcello Carli, sembra “volgere al termine”, con un ultimo round di contratti da rinnovare ma per i quali siamo ai dettagli.   carliSono infatti ancora tre le situazioni in “pending” che la società dell’Empoli vorrebbe sistemare quanto prima, anche per (nonostante ci sia la piena fiducia umana) evitare che a gennaio i soggetti in questione possano accordarsi a zero con altri club. Parliamo di Bassi, Tonelli e Signorelli.   Il portiere, già ieri ai nostri microfoni, ha fatto capire che, nonostante alcune situazioni da smussare, si sia nella condizione di mettersi ad un tavolo ed apporre la firma per il prolungamento contrattuale. Con il difensore fiorentino, anche a sentire lo stesso Carli, siamo ormai d’accordo su tutto, ed anche qui c’è in pratica soltanto da mettersi 10 minuti d’orologio a sedere e fare qualche “scarabocchio” sui fogli azzurri. Un pizzico più in alto mare sembra invece la situazione con Signorelli: la società azzurra si è già incontrata con l’entourage del venezuelano ma per adesso c’è stata una fumata grigia, nonostante tutte e due le parti, alla fine della fiera, vogliano la stessa cosa. Ci dovrebbe essere un secondo incontro la settimana prossima. Da dire poi che non è da escludere un ulteriore prolungamento con Davide Moro. In questi giorni, i siti specializzati hanno scritto che Moro avrebbe firmato fino al 2015, cosa che è già in essere, quindi semmai, si potrebbe andare oltre quella data.   Resta poi sempre aperto il discorso Pratali, dove la palla è totalmente in mano al calciatore. Sarà infatti il “Pampa” ha chiamare Monteboro per fissare il momento della firma che per la società è cosa già fatta.   Come detto, sistemate queste cose, si potrà andare spediti almeno fino a gennaio, dove ci si augura di cuore che di ritocchi non ne vadano fatti. Insomma, l’operato degli operatori di mercato azzurri, guidati da Carli, avrà risposte dal campo, come sempre in questi casi, ma di certo è innegabile che per modi e tempi, sia stato fatto un grandissimo lavoro.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy