Mercato azzurro – l’ultima settimana –

Mercato azzurro – l’ultima settimana –

Siamo entrati nell’ultima settimana di mercato, quella  inerente alla sessione invernale, cosiddetta di riparazione, ed anche l’Empoli ovviamente ne è coinvolto.   I dirigenti azzurri si recheranno a Milano nel fine settimana, all’indomani del match che sosterremo venerdi sera contro il V

Commenta per primo!

Siamo entrati nell’ultima settimana di mercato, quella  inerente alla sessione invernale, cosiddetta di riparazione, ed anche l’Empoli ovviamente ne è coinvolto.   I dirigenti azzurri si recheranno a Milano nel fine settimana, all’indomani del match che sosterremo venerdi sera contro il Varese, un viaggio che per i più è solo di forma, ma che potrebbe comunque nascondere delle sorprese.   E’ ovviamente il mercato in entrata quello che intriga di più, quello che ha già portato in azzurro Fernando Forestieri e che potrebbe avere in una punta centrale, di peso, l’eventuale secondo colpo. Ad Empoli, ma questo rientra anche un po’ nel dna dirigenziale, si dice da tempo che siamo apposto cosi, e che sarà Levan Mchedlize, il georgiano già in casa, l’acquisto che farà alzare il tasso qualitativo e quantitativo la davanti, ma tutti, a partire da mister Aglietti, sanno che, se da una parte le doti dell’ex Palermo non sono in discussione, dall’altra il giocatore è un continuo andirivieni tra dentro e fuori l’infermeria e comunque rimane uno (con tutto l’affetto che anche noi nutriamo per lui) che deve dimostrare tutto il decantato valore. Non sarà facile che arrivi qualcuno perché ad essere sinceri, come già detto più e più volte, manca la materia prima, il giocatore che possa permettere una spesa da Empoli con una resa importante, i nomi sul taccuino sono andati via via spuntandosi. Resta aperta la pista Baclet, anche se l’ingaggio del giocatore non è propriamente nei canoni e si parla di un ritorno di fiamma per quel Lugo, venezuelano, indicato dal DS Carli al ritorno dal suo viaggio in Sudamerica, di cui anche PE si era già occupato.   Potrebbe però, come spesso accade, essere il mercato in uscita a fare da lasciapassare dando anche maggiore forza monetaria alla società. Non sono a priori previste uscite, quella di Kokoszka (già in Polonia) dovrebbe essere l’ultima, tra l’altro l’Empoli ha chiuso la porta in faccia al Frosinone che chiedeva il prestito di Marzoratti, ma se ci fosse la situazione giusta, sempre guardando al reparto offensivo, potrebbe essere il nome di Cesaretti, quello caldo. Il giocatore pare avere estimatori nella LegaPro, e la società azzurra, che crede molto nel giocatore, potrebbe decidere di mandarlo a rinforzarsi le ossa in quel campionato per averlo ancora più determinato e migliorato nella prossima stagione. Se questo dovesse avvenire potrebbero esserci spiragli per un nuovo arrivo.   Di certo c’è che difficilmente si muoverà una foglia prima della partita con il Varese, che potrebbe anche, in caso di risultato positivo, rimettere gli azzurri in carreggiate importanti. Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy