Mercato Azzurro | Spunta il nome di Vives

Mercato Azzurro | Spunta il nome di Vives

Se da una parte la società azzurra continua a dire che siamo apposto e che difficilmente verranno realizzati movimenti di mercato, da qui alla fine della sessione (salvo ovviamente eventuali cessioni per snellire la rosa), dall’altra sappiamo che le antenne sono ben dritte per capire, invece, s

Commenta per primo!
Se da una parte la società azzurra continua a dire che siamo apposto e che difficilmente verranno realizzati movimenti di mercato, da qui alla fine della sessione (salvo ovviamente eventuali cessioni per snellire la rosa), dall’altra sappiamo che le antenne sono ben dritte per capire, invece, se l’occasione giusta per regalare un’altra pedina a mister Sarri, ci possa essere.   Soprattutto guardando a giocatori con un po’ d’esperienza visto che, il tecnico azzurro, ha fatto capire che l’attuale mercato lo ha soddisfatto ma l’età dei nuovi è ancora più bassa rispetto a quella di chi ha lasciato. E se c’è, anche tatticamente, una situazione che potrebbe aver bisogno di un elemento in più, è quella del trequartista, dove attualmente (anche se ci sono gli adattabili Pucciarelli e Croce) il solo Verdi si puo’ dir tale.   In quest’ottica, nelle ultime ore, è uscito il nome del classe ’80, Giuseppe Vives. Vives, nato a Napoli 33 anni fa, è un giocatore di proprietà del Torino, in campo anche ieri nella partita contro il Sassuolo. Giocatore di indubbia esperienza, capace anche di giocare, cosa che fa in maglia granata, nella linea centrale di centrocampo davanti alla difesa. Le migliori fortune di Vives sono state sicuramente a Lecce, squadra dove ha giocato per 6 stagioni fino a quando, nell’estate 2011 è passato proprio al Torino.   Da capire, in questa specifica situazione, se il giocatore avesse voglia di scendere di categoria, cosa che, crediamo, farebbe, solo a patto di essere titolare, situazione che, a catena, metterebbe Verdi (se cercato realmente in quest’ottica) come seconda scelta dopo un estate di lavoro su di lui a perfetta integrazione dietro le punte. Tra l’altro, sul napoletano, pare esserci prepotentemente anche lo Spezia.   Parallelamente a Vives si continua a chiacchierare anche di Castiglia che, però, arriverebbe solo in caso di partenza di Camillucci.   Alessio Cocchi
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy