Mercato Azzurro | “Boa Sorte Ronaldo!” Il brasiliano lascia l’Empoli e passa alla Lazio, ma per ora va da Davide Moro

Mercato Azzurro | “Boa Sorte Ronaldo!” Il brasiliano lascia l’Empoli e passa alla Lazio, ma per ora va da Davide Moro

[caption id="attachment_314604" align="alignleft" width="253"] Ronaldo (ph efc)[/caption] Si chiude la parentesi di Ronaldo Pompeu da Silva con l’Empoli: il brasiliano ha risolto il contratto che lo legava agli azzurri fino al prossimo 30 giugno 2016 e si lega alla Lazio con cui firma un contratto d

ph efc
Ronaldo (ph efc)

Si chiude la parentesi di Ronaldo Pompeu da Silva con l’Empoli: il brasiliano ha risolto il contratto che lo legava agli azzurri fino al prossimo 30 giugno 2016 e si lega alla Lazio con cui firma un contratto da tre anni e mezzo. La Lazio ha però 25 calciatori in rosa ed in questo momento non può essere inserito nella squadra biancoceleste; per questo motivo Ronaldo passa in prestito alla Salernitana dove ritrova l’ex compagno nell’Empoli Davide Moro, in Campania già da un anno. “Boa Sorte Ronaldo!…”.

.

Ronaldo con l’Empoli vanta in totale 8 presenze (5 durante la stagione 2013/14 e 3 in questa stagione, ndr) senza reti. L’Empoli lo aveva ingaggiato il 10 gennaio 2013 dopo che aveva rescisso il contratto con il Grosseto, ed il club azzurro lo mandò a Catanzaro (Serie C) per fare esperienza fino a fine campionato, debuttò contro il Latina, approdando definitivamente all’Empoli nel giugno successivo. Con l’Empoli promosso in massima serie Ronaldo fu girato in prestito in Serie B alla Pro Vercelli (3 gol con i bianchi, ndr): il brasiliano partì fortissimo ma l’8 novembre del 2014 nella sfida contro il Vicenza si ruppe il legamento crociato anteriore del ginocchio destro: il brasiliano ritrovò il campo solo a fine stagione, quest’anno tornato all’Empoli ha trovato poco spazio.

.

Ronaldo arrivò in Italia nell’estate del 2009: fu il Mantova, all’epoca in Serie B, a credere nelle sue qualità; quindi il Padova (dove segnò un grandissimo gol su punizione, ndr), e poi arrivò l’esperienza al Grosseto.

.

Gabriele Guastella

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy