Mercato: le situazioni in scadenza

Mercato: le situazioni in scadenza

Il mercato è alle porte, ma prima ancora di vendere o comprare ci sarà inevitabilmente da fare un’attenta valutazione su quei giocatori che sono arrivati, o meglio, che con il 30 giugno 2012 arriveranno a scadenza del loro contratto in azzurro e quindi saranno svincolati, potendosi trovare una squ

Commenta per primo!

Il mercato è alle porte, ma prima ancora di vendere o comprare ci sarà inevitabilmente da fare un’attenta valutazione su quei giocatori che sono arrivati, o meglio, che con il 30 giugno 2012 arriveranno a scadenza del loro contratto in azzurro e quindi saranno svincolati, potendosi trovare una squadra a zero.   Non sono pochi i giocatori in scadenza e tra questi ci sono anche alcuni in comproprietà. Le situazioni, senza volr togliere niente a nessuno, più importanti, che crediamo verranno valutate entro breve tempo, sono quelle del capitano, Lorenzo Stovini, e del giovane talento, Brugman. Sul primo crediamo non ci siano particolari problemi, lo stesso Stovini si è detto ampiamente disponibile e felice di potersi rimettere davanti ad un tavolo per prolungare la sua permanenza in azzurro. Addirittura, seppur in tono confidenziale, avrebbe anche espresso il desiderio di termiare qui la sua carriera. Il pubblico poi è dalla sua, il coro “un capitano c’è solo un capitano” ad Empoli se lo sono sentiti cantare in pochi. Sull’uruguagio la questione è diversa. Il tira è molla durante la stagione ha creato qualche frizione tra le parti, portata poi ad un silenzio che potrebbe far presagire ad un addio. Lato giocatore, con tutto il suo entourage, non c’è stata ancora una chiusura netta e totale, c’è un amore per Empoli che va oltre ogni più rosea aspettativa. Non avrà sicuramente problemi il suo agente, un certo Mino Rajola, a trovare una squadra a Gaston, e vederlo andar via cosi, dopo tre anni di investimenti, sarebbe una mossa gestionale davvero sbagliata.   Altra questione importante quella di Flavio Lazzari. Il giocatore è in comproprietà con l’Udinese, ed i friulani vantano in diritto di partecipazione, che tradotto vuol dire che in caso di silenzio assenso, il giocatore tornerebbe in bianconero. ai nostri microfoni Flavio non ha fatto mistero di gradire un’altra stagione ad Empoli, ma per ragioni regolamentari, la società azzurra non potrà averlo alle condizioni avuto in queste due stagioni. Si dovrà frugare in tasca e spendere. Analoga situazione, anche per club, è quella di Chara. Crediamo in questo caso che però il giocatore venga rispedito al mittente. Trattenerlo, magari spendendoci anche dei soldi sarebbe davvero di difficile comprensione.   Ci sono poi tre senatori che ad inizio stagione hanno firmato un contratto per la sola stagione in essere, e si tratta di Buscè, Gorzegno e Ficagna. Qui dipenderà molto anche dalle loro intenzione. Buscè in particolare aveva sbandierato l’intenzione di farsi questa ultima stagione (parliamo della 2011/12) nella sua Empoli per poi inziare a valutare l’iter da allenatore. Non è escluso però che possa farsene anche un’altra vista una condizione atletica invidiabile, al di la dei suoi 37 anni. Come per Stovini, a breve, ci sarà un colloquio con la dirigenza. Difficile invece che restino gli altri due. Gorzegno in stagione ha avuto qualche piccolo contrasto mentre Ficagna potrebbe rintrare nei piani del prossimo Spezia.   Poi c’è Vinci. L’unico esterno destro di difesa di ruolo che ha dovuto purtroppo stare ai box per tutta l’ultima parte di stagione. A quanto ne sappiamo non ci sono stati contatti durante questo ultimo periodo. Crediamo che adesso, a bocce ferme, qualcosa le parti si dovranno dire, essendo Alessandro uno dei prodotti del vivaio empolese. Il lungo stop gli ha sicuramente pregiudicato un mercato che poteva in qualche modo dargli la possibilità per fare esperienze diverse da quelle azzurre, anche se crediamo di non sbagliare dicendo che ad Empli resterebbe volentieri.   L’Empoli dovrà valutare le posizioni di Coppola e Ze Eduardo con il Parma. Sul primo ci sono diversi punti interrogativi, perchè le ultime mancate convocazioni sono state figlie, oltre che di un problema muscolare, di alcuni dissensi verso il tecnico Aglietti. Il brasiliano invece potrebbe anche essere una parte del discorso che verrà messo in piedi con i ducali per Musacci che resterà sicuramente gialloblù. Tornerà a casa senza passare dal via Gallozzi, vero oggetto del mistero.   Dulcis in fondo Massimo Maccarone. Il suo è stato un ritorno davvero importante ed incredibile, dando un forte smacco a tutti quelli che pensavano che il suo rimpatrio ad Empoli fosse solo un periodo di vacanza. La sua situazione è conosciuta: è in azzurro con la formula del prestito secco. Tornerà quindi alla Samp. Lui si è detto voglioso di rimanere, ma la situazione, per un discorso economico, non sarà facile da gestire. Con la Samp si dovrà parlare del futuro di Eder, ci sono più di 3 milioni sul piatto, e Big Mac potrebbe rientrare in questo discorso, ma le parti (giocatore e società doriana) dovranno comunque fare delle grosse rinunce per far si che possa esserci una prosecuzione del rapporto in azzurro.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy