Meteore Azzurre | 12a puntata: Miodrag Vukotic

Meteore Azzurre | 12a puntata: Miodrag Vukotic

La dodicesima puntata del viaggio che ci farà riscoprire quei calciatori passati da Empoli e dei quali si sono perse le tracce.   LA PARENTESI AZZURRA – Arrivato in Italia grazie alla mediazione del suo connazionale Dejan Savicevic, Miodrag Vukotic approdò al Milan nel 1997. Lo stesso anno

Commenta per primo!

La dodicesima puntata del viaggio che ci farà riscoprire quei calciatori passati da Empoli e dei quali si sono perse le tracce.   vukotic empoliLA PARENTESI AZZURRA – Arrivato in Italia grazie alla mediazione del suo connazionale Dejan Savicevic, Miodrag Vukotic approdò al Milan nel 1997. Lo stesso anno fu girato all’Empoli insieme al portiere Pagotto. Il terzino destro montenegrino non lasciò però segni evidenti della sua permanenza in azzurro, fermandosi ai tre minuti disputati durante la partita d’esordio contro la Roma, durante la quale entrò al posto del capitano Baldini. Il dg Lucchesi provò anche a restituirlo ai rossoneri in cambio del croato Smoje, ma l’operazione di ritorno non andò a buon fine e Vukotic rimase a Empoli fino a gennaio, seppur ai margini della rosa.   LE STAGIONI SUCCESSIVE – Il Milan, proprietario del suo cartellino, decise di venderlo a titolo definitivo in Svizzera: durante il calciomercato invernale passò così allo Young Boys. Ma il difensore rimase a Berna solo sei mesi, terminati i quali fece ritorno in patria, fu ingaggiato dal Buducnost Podgorica, squadra in cui aveva militato prima dell’approdo in Italia. L’anno successivo passò al Mogren, altra compagine del campionato montenegrino, mentre dal 2000 al 2003 vestì la maglia del Waldhof Mannheim, nella seconda serie tedesca. Tornato nuovamente in patria nello Zeta Gulobovci, riprese a viaggiare per l’Europa approdando in Austria, prima al Ried e poi al Kapfenberger. Dopo un nuovo ritorno in Montenegro, ancora nelle fila dello Zeta Golubovci, giocò ancora con la maglia del Ried, prima di terminare la sua carriera con la casacca del Mladost Podgorica nel 2007 all’età di 34 anni.   vukotic adessoCHE FINE HA FATTO – Oggi Vukotic è un allenatore: ha cominciato la sua carriera in panchina con il Mladost Podgorica – la squadra con cui aveva appeso gli scarpini al chiodo – e lì vi è rimasto dal 2009 al 2013. Nel 2015 è stato invece ingaggiato dal Buducnost Podgorica, squadra della quale è ancora allenatore. Poco prima dello scorso Natale l’ex terzino azzurro ha subito un agguato armato all’interno di un bar (una vicenda sulla quale la Polizia non ha ancora fatto pienamente luce), in cui per fortuna non ha riportato gravi conseguenze.   Simone Galli     Puntate precedenti: 11a giornata: Raffaele Cerbone 10a puntata: Siyabonga Nomvethe 9a puntata: Sebastian Cejas 8a puntata: Marco Pecorari 7a puntata: Tonino Martino 6a puntata: Ibrahim Abdul Razak 5a puntata: Pierre Giorgio Regonesi 4a puntata: Vincenzo Palumbo 3a puntata: Fabio Artico 2a puntata: Roberto Chiappara 1a puntata: Rey Volpato  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy