Mirko Valdifiori a PE: “I giorni più belli della mia vita”

Mirko Valdifiori a PE: “I giorni più belli della mia vita”

Mirko Valdifiori è diventato papà, o meglio babbo, per la prima volta lo scorso sabato. La sua compagna Elisa, infatti, ha dato alla luce la piccola Aurora. Come ricorderete Valdifiori non prese parte al match con il Trapani chiedendo nella notte prima della gara la possibilità di raggiungere la

Commenta per primo!

Mirko Valdifiori è diventato papà, o meglio babbo, per la prima volta lo scorso sabato. La sua compagna Elisa, infatti, ha dato alla luce la piccola Aurora. Come ricorderete Valdifiori non prese parte al match con il Trapani chiedendo nella notte prima della gara la possibilità di raggiungere la compagna prossima al parto. Lo abbiamo sentito per rinnovargli le congratulazioni e per sentire le sue emozioni.   Ciao Mirko, ancora congratulazioni. Immagino stia vivendo un momento davvero speciale… elisa e mirkoGrazie mille, colgo anche l’occasione per ringraziare, anche a nome di Elisa, tutti quelli che in questi giorni ci hanno fatto sentire il loro affetto. Ti posso dire che sono i giorni più belli della mia vita. Sarà retorica ma fin quando certe cose non le provi non le puoi capire. Il momento in cui Aurora è arrivato è stato di una potenza tale che non si puo descrivere. Posso solo dirti che ho pianto. Anzi tra i ringraziamenti vorrei ncludere anche quello ad Elisa e non solo per aver dato alla luce nostra figlia ma per essermi stata vicina, dando a tratti lei conforto a me in quei momenti molto intensi.   Lacrime che sono proseguite poi ad Empoli con la dedica ad Aurora al gol di Moro… Lacrime che mi hanno fatto riversare anche a me. Per quel gesto che posso dire? E’ la dimostrazione, a fatti, che questo gruppo è unico ed è un tutt’uno. I miei compagni sono stati fantastici, ci hanno regalato l’emozione nell’emozione, arrivata poi con un eurogol di Davide.”   Adesso però si riparte, il lavoro chiama… Il nostro lavoro ci regala tante soddisfazioni ed alcuni privilegi, pero’ questa è la parte rovesciata della medaglia. Giustamente sono dovuto rientrare, ma ho dovuto lasciare a casa, in Romagna, Elisa e la bimba. Sono però sereno, stanno bene e presto le riabbraccerò.”   Peccato che la giornata di sabato non si sia completata a perfezione con la vittoria. Non si puo’ avere tutto dalla vita (ride, ndr.). Battute a parte, è stata una gara difficile, con un avversario tosto ed in forma. I ragazzi hanno dato il massimo e bisogna essere soddisfatti per questo avvio di stagione.”   Tu come stai? Ieri hai dovuto lasciare il campo anzitempo? Sto bene, solo un affaticamento. Abbiamo fatto doppio e dopo un paio di giorni che non mi allenavo. E’ stata quindi una scelta precauzionale per non avere problemi.” .   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy