Mister Sarri a PE: “Mi aspetto delle indicazioni importanti”

Mister Sarri a PE: “Mi aspetto delle indicazioni importanti”

Non è stata effettuata quest’oggi, dopo la seduta di rifinitura, la canonica conferenza stampa pregara. Abbiamo quindi avvicinato il tecnico azzurro, Maurizio Sarri, in separata sede, per alcune battute sulla gara che attende domani gli azzurri.   Mister da domani si fa sul serio. Non è cam

Commenta per primo!

Non è stata effettuata quest’oggi, dopo la seduta di rifinitura, la canonica conferenza stampa pregara. Abbiamo quindi avvicinato il tecnico azzurro, Maurizio Sarri, in separata sede, per alcune battute sulla gara che attende domani gli azzurri.   Mister da domani si fa sul serio. Non è campionato ma si giocherà comunque per vincere… Si, sarà un incontro con qualcosa in palio e che non potrà terminare in parità. Ovviamente lo spirito non sarà quello di un amichevole, giocheremo per cercare di portare a casa il match anche perché non ci dispiacerebbe poterci andare a misurare settimana prossima contro una squadra di serie A (Chievo VR, ndr.). Detto questo però dovremo fare i conti con il momento in cui siamo. La squadra ha addosso tutti i carichi di lavoro di questo mese e non possiamo certo aspettarci o pretendere adesso determinate cose. Non possiamo e non dobbiamo nemmeno esaltarci più di tanto in caso di successo o deprimerci dovesse mai andar male.”   Temi che possa succedere? Andando oltre il mero concetto della palla che è rotonda, dico che la gara di domani non va sottovalutata. Loro sono una discreta squadra, squadra che ha fatto due volte i playoff negli ultimi due anni. Hanno una buona organizzazione di gioco ed avranno da perdere, moralmente, meno di noi. Sicuramente anche per loro varranno certi discorsi sull’aspetto atletico del momento, ma la guardia non va certo abbassata per la categoria che ci distanzia.”   La squadra come sta? La squadra sta rispondendo bene al lavoro cui viene sottoposta quotidianamente. Sono soddisfatto anche a livello singolo di alcuni giocatori che conoscevo di meno e tra questi anche alcuni giovani importati dalla Primavera. Poi, come ho già detto, è difficile dire adesso con esattezza come stia la squadra. Sicuramente questo tipo di partite servirà anche per darci un indicazione importante sull’andamento di questa preparazione che viene svolta unicamente in funzione del campionato.”   Questo a dire che la Coppa è quasi un fastidio? No, non voglio dire questo. Anzi in questo periodo, non scontrandosi con il campionato, è quasi una fortuna poter giocare questo tipo di confronti, dove il risultato ha un valore e dove devi impostare la gara sui novanta minuti con i tre cambi. Se poi ci sarà la possibilità di andare a Verona contro una squadra di A, quello sarà un ulteriore banco di prova per misurare il lavoro fatto e trarre preziose informazioni. Poi, se mai ci dovessimo ancora essere, dalla terza partita, potrebbe essere un impegno in più.”   Hai già in mente l’undici che scenderà in campo domani? A grosse linee rimanderemo dentro la squadra di Sassuolo. Poi valuteremo in corsa i cambi, sperando di poterli avere tutti e tre a disposizione a livello tattico. Non avremmo Accardi e Pratali uniti alla squalifica di Ronaldo.”   Per chiudere, uscendo dalla gara di domani, ti chiediamo se a livello di mercato con l’arrivo di Barba la squadra puo’ essere apposto? Intanto Barba non arriverà prima del 16 e dovrà comunque integrarsi con il gruppo, comunque è una scelta che ci soddisfa. Il mercato è fatto da un equilibrio tra il budget societario e le necessità della squadra, rispetto all’obbiettivo dichiarato mi sembra di poter dire che la squadra c’è, quindi potremmo anche essere soddisfatti cosi, anche se abbiamo un solo trequartista.”   Fabrizio Fioravanti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy