Novara in Serie A… e bravo Marianini!

Novara in Serie A… e bravo Marianini!

L’ex empolese Francesco Marianini riesce nell’impresa di tornare in Serie A!   Esplode la festa a Novara: in due anni gli azzurri sono passati dalla Lega Pro alla Serie A, tornandovi dopo ben 55 anni nei campionati minori. La squadra piemontese ha battuto 2-0 il Padova nella finale di ritorno (all’

L’ex empolese Francesco Marianini riesce nell’impresa di tornare in Serie A!

 

Esplode la festa a Novara: in due anni gli azzurri sono passati dalla Lega Pro alla Serie A, tornandovi dopo ben 55 anni nei campionati minori. La squadra piemontese ha battuto 2-0 il Padova nella finale di ritorno (all’andata in Veneto era finita 0-0) dei playoff di Serie B staccando il biglietto per la massima serie.

 

LA PARTITA – Decisivi i gol di Gonzalez al 16′ del primo tempo (con i veneti in 10 per l’espulsione di Cesar al 14′) e di Rigoni al 25′ della ripresa. Niente da fare dunque per il Padova, che conclude a mani vuote una splendida cavalcata, pagando l’ingenuità del proprio difensore, che stende in avvio Gonzalez lanciato a rete. Espulsione giusta e dalla punizione nasce il gol dello stesso Gonzalez, un bolide che si insacca all’incrocio dei pali. Dal Canto toglie a sorpresa El Shaarawy, il Padova non demorde ma la rapidità di Gonzalez-Bertani, innescati da Rigoni e Motta, risulta fondamentale. Il Padova ci prova con Vantaggiato e De Paula, il Novara ribatte in contropiede esaltando il pubblico di casa. Nella ripresa Cano para su Marianini e salva su Rigoni, Ujkani lo imita su De Paula e soprattutto su Cuffa, che va a un passo dall’1-1 sul preciso assist di De Paula. Al 19′ Cano respinge due volte sull’ottimo Rigoni. Clamorosa occasione per Renzetti: doppio dribbling vanificato da un tiraccio da ottima posizione; nell’azione successiva il Novara chiude di fatto i conti. Grande azione di Rigoni, conclusa da un diagonale precisissimo sul quale Cano non può nulla. Novara in discesa: Motta per Rigoni, Cano c’è. Il Padova ci prova mentre il pubblico del «Piola» fa festa: al triplice fischio di Guida è solo gioia per il Novara, che affianca Atalanta e Siena riassaporando la serie A dopo oltre mezzo secolo. Per il Padova l’onore delle armi e un’inevitabile delusione.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy