Le pagelle di Empoli-Padova 3-1

Le pagelle di Empoli-Padova 3-1

Ecco le pagelle degli azzurri, redatte dalla redazione di pianetaempoli.it relative alla sofferta partita odierna degli azzurri  al Castellani contro il  Padova: . BASSI: 8 Autentico protagonista con una parata strepitosa con i piedi sul tiro a colpo sicuro di Ampuero: parata che vale un gol. Pe

Commenta per primo!

Ecco le pagelle degli azzurri, redatte dalla redazione di pianetaempoli.it relative alla sofferta partita odierna degli azzurri  al Castellani contro il  Padova:

.

BASSI: 8 Autentico protagonista con una parata strepitosa con i piedi sul tiro a colpo sicuro di Ampuero: parata che vale un gol. Per il resto da la consueta sicurezza su tutti i palloni. Sul gol subito viene ingannato da un tiro sporco ed anche dalla deviazione di Laurini. Ufficiale il suo rinnovo di contratto con la società azzurra, avvenuta nei giorni scorsi, il portiere spezzino sarà guardiano della porta dell’Empoli fino al 2015.

.

LAURINI: 6,5 Nel primo tempo e’ uno dei pochi che si salva; prodigiosa una sua diagonale nei primi minuti a centro area. Bravo a proporsi anche in fase offensiva con qualche buono spunto.

.

TONELLI: 6.5 3 gol in una settimana e non stiamo parlando di un bomber di serie A, ma del difensore azzurro che dimostra di aver grande confidenza con la rete, sfruttando la sua ottima elevazione di cui è dotato. In fase difensiva soffre la vivacità degli attaccanti veneti, riuscendo a tratti a limitarli e a togliere le castagne dal fuoco in un paio di circostanze.

.

RUGANI: 6.5 Le sue eccellenti prestazioni non fanno più notizia, come non sorprende più la sua personalità e la capacità di saper leggere le traiettorie della palla, denotando ottimo senso della posizione, anche oggi che per un ora si è sofferto molto.

.

HYSAJ: 5.5 Male l’albanese soprattutto in fase difensiva, dove soffre tantissimo la vivacità di Ceccarelli. Il Padova nella sua zona di competenza agisce con troppa pericolosità. In fase offensiva si nota soprattutto nella fase finale del confronto, quando mostra combattività e abnegazione, anche in una giornata non felice.

.

VALDIFIORI: 6 Soffre davvero tantissimo, soprattutto a livello fisico per almeno un ora, dove sbaglia troppo. Nella ripresa cresce lentamente il suo rendimento in linea con quello della squadra. Genera il vantaggio il 2-1 con un cross tagliato bene, che conferma l’asse con Tonelli che già sabato scorso aveva colpito.

.

ciccio golMORO s.v.  La sua partita dura soltanto 37′ poi deve alzare bianca per un guaio muscolare che si era portato dietro per tutta la settimana.

.

SIGNORELLI: 6 Entra per sostituire il capitano ma non riesce a entrare subito in partita. Nella ripresa cresce contemporaneamente con la crescita della squadra. Sufficienza risicata.

.

CROCE: 5.5 Praticamente impalpabile nella prima frazione, dove non riesce mai a trovare spazi, dove sbaglia una quantità innumerevole di passaggi. Fa qualcosa in più quando migliora tutta la squadra ma oggi “il prestigiatore” aveva lasciato il cappello magico a casa.

.

VERDI: 5.5 Netto passo indietro per l’ex Milan che non riesce quasi mai a incidere. Lo fa solo al 20′ quando innesca Maccarone. Per il resto fa molta fatica ad emergere nella marea di maglie biancoscudate ed è inevitabile il cambio.

.

PUCCIARELLI: 6.5 Ha il merito di cambiare il volto della gara e non solo per  aver innescao l’azione per il gol del pareggio. Da vivacità al gioco di attacco dell’Empoli che fino a quel momento era lento e privo di inventiva. Ottimo impatto con la partita, una prestazione che potrà dare fiducia a Manuel.

.

TAVANO: 6.5  Soffre come tutta la squadra il pressing avversario e la ragnatela predisposta dai veneti in mezzo al campo. Prova a uscire piu’ volte dal traffico ma non trova spazi. Poi sa trovarsi nel posto giusto nel momento giusto propiziando il gol di Maccarone e mettendo il sigillo finale alla gara.

.

MACCARONE: 6 Nel primo tempo gioca praticamente da fermo non facendo mai movimento senza palla. Netto il cambiamento nella ripresa dove ha il merito di mettere lo zampino e siglare il gol del momentaneo 1-1.

.

MCHEDLIDZE: 6 Entra bene a livello mentale il georgiano, dando un contributo fondamentale in fase offensiva, lavorando ai fianchi la difesa veneta e facendoci credere che si poteva vincere anche oggi. Ha dei mezzi non comuni per un giocatore di quella stazza. Da un contributo maggiore rispetto a quello che dava nelle annate passate.

.

MISTER SARRI: 6.5 Era una partita difficile, anzi difficilissima quella di oggi contro un Padova affamato di punti e lontano dalla classifica che ha. Per un ora abbiamo sofferto tantissimo una squadra che teneva dieci giocatori sotto la linea della palla. Quello che è piaciuto è che la squadra non è uscita mentalmente dalla partita, anzi è cresciuta ed anche il Mister dalla panchina ha dato la scossa con l’inserimenti di Pucciarelli e Mchedlidze che sono stati decisivi nell’ultima mezzora. “Guardare la classifica e da fuori di testa” parole e musica di Sarri, non dobbiamo guardarla questo e’ vero; continuare il processo di crescita del nostro Empoli è sicuramente meglio che farlo con gli 0 del Padova. Questa squadra oggi ha dimostrato anche di saper soffrire; niente celebrazioni anche perchè martedì arriva un altra squadra molto forte con la quale non dovrà essere abbassata la guardia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy