Le pagelle di Reggina-Empoli 2-1

Le pagelle di Reggina-Empoli 2-1

Ecco le pagelle relative alle prestazioni dei giocatori azzurri,nell’anticipo di questa sera del “Granillo di Reggio Calabria che ha visto gli azzurri battuti per la seconda volta consecutiva  in trasferta.  redatte come di consueto dalla redazione di Pianetaempoli.it.   BASSI: 5.5 Lascia a

Commenta per primo!

Ecco le pagelle relative alle prestazioni dei giocatori azzurri,nell’anticipo di questa sera del “Granillo di Reggio Calabria che ha visto gli azzurri battuti per la seconda volta consecutiva  in trasferta.  redatte come di consueto dalla redazione di Pianetaempoli.it.   BASSI: 5.5 Lascia a desiderare sul gol partita di Foglio, dove si fa sorprendere proprio sul suo palo. Per il resto il portiere azzurro non viene chiamato molto in causa, in occasione del gol del momentaneo vantaggio dei calabresi di Gerardi era apparso incolpevole.   LAURINI: 6 Il francese a tratti soffre l’esuberanza di Foglio, soprattutto nel primo tempo. Poi cresce il suo rendimento e si fa trovare pronto anche in fase offensiva dove sovente si sgancia, dialogando con capitan Moro. Sul gol del 2-1 si fa sorprendere dal cross di Maicon ma Foglio era in fuorigioco.   TONELLI: 5.5 Dimostra di soffrire troppo la fisicità di Gerardi e ne abbiamo una prova in occasione del vantaggio degli amaranto quando perde il duello con il numero 9 della Reggina. Fatica a limitare Di Michele quando lo incrocia nella sua zona.   BARBA: 6 Prima da titolare per il difensore romano. Dopo un inizio comprensebilmente timido riesce a uscire alla distanza dando il suo contributo al centro della difesa, giocando con una discreta autorità   MARIO RUI: 6.5 Buona la prestazione del portoghese che ha messo in mostra anche stasera grande facilità di corsa e un sinistro davvero educato. Soprattutto nel secondo tempo le sue iniziative sulla sinistra provocano occasioni potenziali, con cross tesi e invitanti. Buono il suo apporto anche in fase difensiva dove copre con efficacia la zona di competenza.   VALDIFIORI:6.5 Parte a velocità ridotta il ravennate, nella prima frazione le marce sono ridotte catalizzando meno palloni del solito. Nella ripresa prende in mano la bacchetta del direttore d’orchestra e dirige la manovra azzurra.   pucciaMORO: 6 Percorre come di consueto una notevole quantità di chilometri lavorando senza lesinare una stilla di energia nelle due fasi. Nella ripresa, come avvenuto sabato scorso, il suo rendimento cresce col passare dei minuti, si mostra maggiormente efficace e da profondità al gioco dell’Empoli. Sua l’occasione del 2-1 prima del gol di Foglio quando prova il servizio per Levan mentre poteva concludere direttamente a rete.   SIGNORELLI: S.V   CROCE: 6 Non riesce ancora a essere quello della passata stagione ma è da apprezzare l’impegno e la generosità con la quale interpreta il ruolo. Va a raddoppiare Laurini quando ce n’è bisogno e cuce gioco e dialoga con i compagni con efficacia in fase offensiva.La bacchetta dell’illusionista la tira fuori in occasione del lancio perfetto per il gol di Pucciarelli.   PUCCIARELLI: 7 Manuel segna un bellissimo gol, per preparazione e finalizzazione che vale da solo il prezzo del biglietto.. Ottimo è il suo dribbling verso l’interno, chirurgico è il suo piatto destro. Piace la sua prestazione sia dietro le punte, che da seconda punta nei 20′ minuti che viene impiegato in quel ruolo. Nella prima frazione è parso quello che si era mostrato più efficace e incisivo.   MCHEDLIDZE: 6 Entra negli ultimi 20′ minuti per dare fisicità all’attacco degli azzurri. Subito  mentalmente in partita lottando con grande determinazione e coraggio ma riuscendo però nella stoccata decisiva.   TAVANO: 5.5 Fatica ad entrare in partitaSolo uno spunto dei suoi all’inizio della ripresa, ma evidentemente non era serata. Sarri capisce l’antifona e lo sostituisce e lui non fa una piega, sapendo di poter dare di più. Capita anche ai più grandi.   VERDI: 5.5  Entra in sostituzione di Tavano, ma anche lui finisce per arrestare la sua azione all’ingresso dell’area. Talvolta si incaponisce in dribbling quasi impossibili. Le qualità del giocatore ci sono, ma come sapevamo deve crescere soprattutto sul piano della continuità, va troppo a corrente alternata.   MACCARONE: 6 Non è ancora al meglio della condizione Big-Mac, il quale non si mostra molto lucido sotto porta, però è da sottolineare l’apporto che sa dare alla squadra. Dopo il primo svantaggio degli azzurri si prende la squadra sulle spalle.   MISTER SARRI: 6 E’ arrivata la seconda sconfitta, e seconda consecutiva in trasferta. Ma ci sentiamo di dire che è stata una partita e una prestazione diversa rispetto a quella di Avellino. Era una partita difficile contro un avversario che giocava con il coltello tra i denti. Atteggiamento quello della squadra di Atzori che anche altre squadre adotteranno probabilmente, anche quando giocheremo in trasferta e dovremo abituarci in fretta. Dopo un primo tempo un pò contratto, la squadra ha subito lo svantaggio in apertura di ripresa ma ha saputo reagire con grande serenità. Giusti i cambi per tempi e per uomini. La squadra ha provato a vincerla la partita denotando personalità e maturità, poi è arrivata la sconfitta per effetto di un gol in fuorigioco (ma ricordiamo la terna arbitrale non aveva visto il gol di Gerardi nel primo tempo) dove però la linea difensiva si era fatta sorprendere.  Riteniamo che non sia giusto drammatizzare, in una maratona di 42km ci sono momenti di vario tipo ed in questa siamo solo al nono km e di strada ce n’è davvero tanta davanti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy