PEnsieri Azzurri | “match point Empoli”

PEnsieri Azzurri | “match point Empoli”

La gara con la Samp, quel pareggio strappato con i denti ed arrivato per mano (per testa) dell’uomo forse meno avvezzo a questo, ha segnato sicuramente un momento importante della storia di questo campionato. Era fondamentale interrompere l’emorragia delle quattro sconfitte consecutive ed era al

Commenta per primo!

emp_samp (28)La gara con la Samp, quel pareggio strappato con i denti ed arrivato per mano (per testa) dell’uomo forse meno avvezzo a questo, ha segnato sicuramente un momento importante della storia di questo campionato. Era fondamentale interrompere l’emorragia delle quattro sconfitte consecutive ed era altrettanto importante riprendere confidenza con un risultato positivo per non rischiare di perdere quelle certezze acquisite durante l’anno. Vero che tutto si era messo nel peggiore dei modi, un film già visto. Due palloni che ancora oggi reclamano il gol (Maccarone sottomisura ed il palo del Puccia) e poi il vantaggio doriano di Quagliarella a riportare sulle nostre teste la classica nuvola fantozziana. Ma poi, come detto, è passato un “Concorde” che ha rimesso le cose apposto, in una gara che anche nel pareggio vede per noi un risultato stretto. Adesso però c’è da fare un altro passo, adesso c’è da tornare alla vittoria.   Sia chiaro, non è nostra intenzione caricare la gara di domani più del dovuto e nello specifico potremmo dire che anche un altro pareggio, un altro piccolo passo, potrebbe essere importante per il nostro cammino. Di gare a disposizione dopo quella che verrà nel tardo pomeriggio di sabato ce ne sono ancora tante, ed arrivano partite in cui dall’altra parte non ci sarà da lottare più per niente. Domani di fondamentale e di importante c’è soltanto da evitare la sconfitta. Però, (si questo ci sentiamo di dirlo) la partita con i rosanero, squadra che naviga in acque agitate e se è li certo un motivo c’è, potrebbe essere quella per tornare anche a quel risultato che manca da più di due mesi. Non sarà facile, questo lo sappiamo. Le sensazioni sono quelle di un Palermo che verrà per mettersi dietro e la smania di voler chiudere la gara a tutti i costi potrebbe essere un’arma a doppio taglio. La squadra, semmai questi problemi gli ha avuti, sembra aver ritrovato una certa serenità, ed è stata soprattutto quella che non ci ha mandato in “barca” sabato scorso e sarà quella l’arma in più passando ovviamente dal possesso palla e della velocità della nostra manovra.   E domani, salvo complicazioni dell’ultima ora per le quali facciamo tutti gli scongiuri possibili, rivedremo l’undici titolare, proprio quello che mancava dalla gara di Torino. Rientrerà Tonelli dalla squalifica, rientrerà un giocatore che è stato all’inferno (rubando una frase a mister Giampaolo) e che avrà voglia di fare una grande partita dimostrando soprattutto che il periodo di squalifica ha visto fuori un grande giocatore capace nel suo ruolo di fare la differenza. Una gara in cui ci aspettiamo anche un po’ più di fortuna per gli attaccanti, sperando di vedere gol importanti realizzati da chi vive per questi con un augurio particolare (non ne abbia nessuno a male) per Riccardo Saponara che proprio nel match di andata ne realizzò uno geniale. Ci ripetiamo rispetto a settimana scorsa, dove l’apporto c’è stato ed è stato davvero importante. C’è bisogno di una grande spinta da parte di tutti i cuori azzurri che al cospetto del giorno e dell’avversario, dovranno essere ancor più fedelmente al fianco dei ragazzi andando insieme a loro a giocarsi questo primo match point per la dodicesima serie A.   ORA E SEMPRE …. FORZA EMPOLI !   Alessio Cocchi  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy