Posticipo – Cesaretti doppietta, Varese piange!

Posticipo – Cesaretti doppietta, Varese piange!

Il Varese perde l’occasione di avvicinare le squadre di testa pareggiando il posticipo della 27ima giornata del campionato di Serie B. La sfida con il Frosinone finisce 3-3: la squadra dell’ex tecnico azzurro Sasà Campilongo gioca un secondo tempo encomiabile e recupera una partita che dopo v

Il Varese perde l’occasione di avvicinare le squadre di testa pareggiando il posticipo della 27ima giornata del campionato di Serie B. La sfida con il Frosinone finisce 3-3: la squadra dell’ex tecnico azzurro Sasà Campilongo gioca un secondo tempo encomiabile e recupera una partita che dopo venticinque minuti sembrava già compromessa. Con il Varese piangono anche le altre squadre che lottano per i Play Off perchè la distanza tra la terza e la quarta è sempre ampia e la sensazione è che il Varese di Sannino sia riuscita a gettare via una grossa occasione.

 

LA PARTITA – Al minuto 11′ il Varese è già in vantaggio con il brasiliano Neto Pereira: assist di Ebagua e conclusione nell’angolino basso alla sinistra di Frison, estremo difensore dei ciociari. Passano appena quattordici minuti e i padroni di casa raddoppiano con una conclusione appena dentro l’area di rigore dello stesso Neto Pereira; i padroni di casa continuano a macinare gioco e occasioni da rete, ma non riescono a chiudere definitivamente il match. Si va al riposo sul 2-0 per il Varese, meritato. Il Frosinone non c’è.

 

Secondo Tempo. Campilongo propone dal primo minuto l’empolese Cesaretti (in prestito al Frosinone fino a giugno, ndr) al posto del difensore De Maio. La mossa è vincente perchè Cesaretti, su assist di Biso, riapre la partita al dodicesimo con una conclusione di destro beffando il portiere Zappino, tra l’altro ex di turno, piazzando il pallone nell’angolino basso a destra.

La partita si accende e ora il Frosinone, che dopo il gol sembra un’altra squadra, prova a tornare in parità, ma inevitabilmente si scopre agli attacchi veloci dei padroni di casa. Al 34′ il Varese realizza il 3-1. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Carrozza il centrocampista, ex Lazio, Correa si avventa sul pallone e manda la sfera nel sacco.

Partita chiusa? Macchè. Il Frosinone, che nel frattempo aveva inserito Stellone al posto di Masucci, non ci sta e continua ad attaccare a testa bassa. La difesa dei lombardi respinge tutti gli attacchi fino a quello del minuto 88′ che vede proprio il nuovo entrato Stellone infilare per la seconda volta Zappino. L’assist è di un altro ex empolese: Bianco.

 

Ora i padroni di casa subiscono il colpo psicologico e subentra la paura di non vincere, mentre il Frosinone, rinvigorito dal gol, tenta il tutto per tutto.  L’arbitro concede sei minuti di recupero e durante il quinto succede che i laziali agguantano un incredibile punto. Stellone vede l’inserimento di Cesaretti nel cuore dell’area di rigore: Cristian non se lo fa ripetere due volte e supera con una rasoiata il portiere Zappino, con il pallone che si infila nell’angolino basso a sinistra. Pochi secondi dopo arriva il triplice fischio finale, tra la delusione dei padroni di casa e la gioia incontenibile dei ciociari.

 

CESARETTI GOLEADOR – Cristian Cesaretti ceduto in prestito dall’Empoli nell’ultimo mercato di gennaio a fine partita viene portato in trionfo dai compagni. E’ una serata che non dimenticherà tanto facilmente, dato che stasera ha segnato la sua prima doppietta in serie B… complimenti Cristian.

 

Gabriele Guastella

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy