Posticipo | Clamoroso tonfo interno del Vicenza di Cagni

Posticipo | Clamoroso tonfo interno del Vicenza di Cagni

Il Vicenza di Gigi Cagni crolla sul proprio campo sotto i colpi di un Cittadella scatenato. Si giocava oggi al Menti il posticipo della giornata numero ventisei, anticipata alle ore 15 della domenica in quanto per le critiche condizioni meteo sull’Italia sono state annullate tutte le partite in prog

Il Vicenza di Gigi Cagni crolla sul proprio campo sotto i colpi di un Cittadella scatenato. Si giocava oggi al Menti il posticipo della giornata numero ventisei, anticipata alle ore 15 della domenica in quanto per le critiche condizioni meteo sull’Italia sono state annullate tutte le partite in programma negli orari notturni (questa gara si doveva giocare lunedi 6 febbraio alle 20.45, ndr), e il Cittadella di Foscarini è stato capace di una vera e propria impresa calando un poker sul campo dei cugini veneti.

 

Il Cittadella è passato in vantaggio al 23′ del primo tempo con un gol dell’ex padovano Di Nardo. Ad inizio ripresa gli ospiti dilagano: al 5′ Di Carmine sigla lo 0-2, cinque minuti più tardi lo stesso Di Carmine sigla la personale doppietta e porta sullo 0-3 il risultato. Vicenza in bambola, non bastano gli urlacci di Cagni dalla panchina e i fischi del pubblico biancorosso; al 16′ ci pensa Di Roberto a calare il poker per il Cittadella.

 

Solo nel finale Paolucci sigla la rete della bandiera vicentina. Finisce 4-1 per il Cittadella che umilia il Vicenza davanti al proprio pubblico. Per la squadra di Cagni una brutta sconfitta per una classifica che resta preoccupante e che vede i biancorossi sempre impelagati nei bassifondi.

 

Gabriele Guastella

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy