Punti di Svista | Una delle peggiori partenze della storia

Punti di Svista | Una delle peggiori partenze della storia

Quella della stagione in corso è davvero una falsa partenza per gli azzurri, che come ormai noto hanno raccolto nelle prime 5 giornate (un quarto di girone) soltanto 3 punti a fronte di una vittoria alla prima con la Juve Stabia e quattro sconfitte una di fila all’altra. Media davvero bassa se vo

Commenta per primo!

Quella della stagione in corso è davvero una falsa partenza per gli azzurri, che come ormai noto hanno raccolto nelle prime 5 giornate (un quarto di girone) soltanto 3 punti a fronte di una vittoria alla prima con la Juve Stabia e quattro sconfitte una di fila all’altra. Media davvero bassa se vogliamo pensare in termini di playoff, dove ci si arriva con almeno 64 punti (frutto della media dei campionati a 22 squadre) e quindi con un media di almeno 8 punti ogni cinque gare.

Quella di quest’anno è poi a livello statistico il peggior inizio di campionato nei tornei di B a 22 squadre, torneo nel quale l’Empoli si misura per la quinta volta.

 

Nel 2004-05, prima storica per l’attuale format di B, gli azzurri guidati da Mario Somma, nelle prime 5 gare di campionato collezionano ben 13 punti, vincendo con Ascoli, Verona, Triestina e Salernitana. Concedendo solo un pari alla Ternana sul campo amico. Gli azzurri vinsero il campionato con 74 punti finali, andando direttamente in A anche al lordo della retrocessione del Genoa che sul campo aveva fatto 76 punti.

 

La seconda volta degli azzurri in B a 22 risale alla stagione 2008-09, alla guida Silvio Baldini che dopo tre pareggi consecutivi mise a segno due vittorie, chiudendo alla quinta con 9 punti. Quell’Empoli resterà forse il più forte di sempre a livello di serie B e chiuse il campionato al quinto posto con un totale di 67 punti. Arrivò poi la sconfitta per mano del Brescia nei playoff.

 

Nella stagione seguente, la 09-10 con in panchina Campilongo, l’Empoli dopo cinque turni aveva collezionato anche stavolta 9 punti, frutto di tre vittorie interne (Piacenza, Crotone e Frosinone) e due sconfitte esterne (Ascoli ed Ancona). Questo poi in linea di massima sarà il trend del campionato chiuso al decimo posto con 56 punti.

 

La scorsa stagione, ultima in ordine cronologico con sempre Aglietti alla guida tecnica della squadra, aveva visto un inizio di campionato contraddistinto da 7 punti, i primi tre subito con la vittoria di Frosinone e poi quattro pareggi consecutivi, sinonimo che comunque, seppur il motore sembra essere sempre un diesel non c’erano state sconfitte. Il risultato finale vedrà gli azzurri al nono posto con 57 punti.

 

Volendo però allargare la nostra ricerca/statistica alla storia completa degli azzurri dal dopoguerra ad oggi, indipendentemente dalla categoria e con una riproporzione  dei punti a quelli attuali scopriamo che un peggior avvio di campionato lo si ritrova davvero poche volte.

Male partimmo nel campionato 49-50, la categoria era la serie B, e gli azzurri persero tutte e cinque le prime gare, alla fine la squadra retrocederà in serie C.

La stagione seguente, 50-51, stesso avvio disastroso con cinque sconfitte nelle prime cinque gare. Gli azzurri poi si ripresero e finirono a metà classifica in un campionato vinto dal Piombino.

Si deve fare un salto di dieci anni ed andare a campionato 61-62 per trovare un avvio pessimo, un solo punto nelle prime cinque gare ed alla fine, eravamo in C, fu retrocessione in D.

Altro salto temporale per andare alla stagione 73-74, campionato di serie C giorone B: una sola vittoria (due punti di allora) e quattro sconfitte, quindi i tre punti di adesso. Stagione pessima degli azzurri salvi solo per due punti sul Viareggio.

Tre pareggi e due sconfitte contraddistinsero l’inizio del campionato 79-80, C1, terminato nella parte destra della classifica.

Le ultime due false partenze sono inerenti alla retrocessioni dalla A alla B. La prima nella stagione 98-99 dove l’Empoli aprì il campionato con tre pari e due sconfitte e poi nella 2003-04 dopo ci furono solo due pari e tre sconfitte.

 

Sono solo numeri, ma con una partenza cosi sarvirà davvero un bel colpo di reni per arrivare la dove si sognava e si sperava di arrivare.

 

Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy