Quale futuro per Aglietti?

Quale futuro per Aglietti?

Il finale di partita tra gli azzurri ed il Padova ha invevitabilmente fatto scaturire una contestazione da parte dei tifosi verso la squadra, rea ovviamente non tanto della sconfitta ma di una pessima prestazione, ma su tuti è l’allenatore Alfredo Aglietti ad essere preso di mira dalla parte calda

Commenta per primo!

Il finale di partita tra gli azzurri ed il Padova ha invevitabilmente fatto scaturire una contestazione da parte dei tifosi verso la squadra, rea ovviamente non tanto della sconfitta ma di una pessima prestazione, ma su tuti è l’allenatore Alfredo Aglietti ad essere preso di mira dalla parte calda del tifo azzurro che accusa proprio il tecnico di San Giovanni per questa incapicità della squadra a tirare fuori qualcosa di positivo e per il poco gioco espresso nelle ultime gare.   Tra la maratona ed il mister azzurro non c’è mai stato grande feeling, già lo scorso anno, coincidenza proprio al termine della partia con il Padova, ci fu una prima situazione di attrito tra le parti, sfociata poi in un faccia a faccia la settimana successiva dopo il pari interno con il Novara. Anche oggi è stato faccia a faccia, infatti l’allenatore Aglietti, dopo aver sostenuto le interviste post partita (domani mattina come sempre saranno online le dichiarazioni dei protagonisti) è salito sul pullman per poi dover scendere viste le incessanti richieste, molto colorite, da parte dei tifosi per averlo a tiro e potergli dire ciò che pensavano.   Sottolineando che il tutto si è svolto nella più totale civiltà, i sostenitori azzurri hanno ribadito in faccia all’allenatore il loro dissenso affinchè lui prosegua il suo lavoro alla guida dell’Empoli, di contro Aglietti ha provato a spiegare le sue ragioni.   La palla adesso è in mano alla società che dovrà analizzare bene e capire quale possa essere la migliore soluzione per il bene della squadra. Ovviamente la panchina scotta, questo lo sa anche lo stesso Aglietti che non fa mistero di sentirsi in discussione, e come sempre iniziano i primi tam tam dei probabili successori. Si fanno i nomi di Torricelli, Calori ed addirittura di Lerda e Pillon (nelle ultimissime ore il più gettonato), ma la società per il momento non ha preso posizione facendo tra le righe intendere che si dovrebbe andare avanti cosi, almeno fino al prossimo match che si disputerà tra soli quattro giorni a Livorno.   C’è però stato un cambio di programma per quello che sarà l’allenamento di domani, spostato dalla mattinata al pomeriggio, che siano ore in più per una decisione importante?   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy