Radio mercato batte un nuovo nome

Radio mercato batte un nuovo nome

Questo è il primo vero giorno di calciomercato per la troupe azzurra in trasferta a Milano, presso l’hotel Executive. Da oggi si vende e compra, ricordiamo che per farlo c’è tempo fino al 31 agosto, ma la volontà della società di Monteboro, è quella di consegn

Questo è il primo vero giorno di calciomercato per la troupe azzurra in trasferta a Milano, presso l’hotel Executive.

Da oggi si vende e compra, ricordiamo che per farlo c’è tempo fino al 31 agosto, ma la volontà della società di Monteboro, è quella di consegnare a mister Campilongo, per il giorno del raduno ( 12 Luglio ) una squadra che sia la più veritiera possibile rispetto a quella che in effetti andrà a disputare il prossimo campionato.

catellaniDetto e ridetto che la priorità adesso è quella di cedere i “pezzi pregiati”, c’è comunque da annoverare un nome, ed è più di una semplice chiacchera, che da oggi si avvicina al mondo azzurro, ed è quello di Andrea Catellani.

Il calciatore nato nel 1988, ha disputato la scorsa stagione con la maglia del Modena, collezionando 33 presenze e 7 gol, ma il suo cartellino è di proprietà del Catania, società alla quale , anche se la trattativa ancora non è inziata, è stato accostato il nome di Vannucchi.

Catellani è un attacante di 180 cm, che puo’ giocare anche da esterno, dunque duttile nello schema 4-3-3 di Campilongo, che lo puo’ usare sia come prima punta , che di fianco all’ “ariete” che dovrebbe essere l’albanese Cani.

Il giocatore di Reggio Emilia, era già dalla passata stagione nel mirino della dirigenza empolese, chissà che questa non sia la volta buona.

 

Un’indiscrezione, non confermata, vorrebbe che Campilongo, avesse richiesto per il ruolo di portiere, qualora dovesse partire Bassi (anche se come già detto da PianetaEmpoli.it dovrebbe restare) un’altro suo ex allievo, ovvere Daniele Padelli, cartellino detenuto dalla Samp.

 

M.dL.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy