Saponara a La Gazzetta dello Sport: ” Milan, sono pronto”

Saponara a La Gazzetta dello Sport: ” Milan, sono pronto”

Interessante intervista rilasciata nell’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport” dal gioiello azzurro, Riccardo Saponara.   Ovviamente, almeno per 374, l’intervista viene snocciolata in ottica Milan, ma l’esperienza azzurra, il presente, è parte forte anche perché quella serie A

Commenta per primo!

Interessante intervista rilasciata nell’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport” dal gioiello azzurro, Riccardo Saponara.   Ovviamente, almeno per 374, l’intervista viene snocciolata in ottica Milan, ma l’esperienza azzurra, il presente, è parte forte anche perché quella serie A che già meritatamente ha in tasca, potrebbe arrivare anche in maniera doppia. Tra Kaka ed El Sharaawy a chi mi sento più vicino?” – attacca Riccardo – “ ma ovviamente al brasiliano. Mi chiamo come lui e quest’anno ho voluto il numero 8”.   Ripercorrendo le tappe che lo hanno portato ad arrivare fin qui, spunta il nome dell’allenato a cui si sente affettivamente più legato: “ Atzori. Al Ravenna mi ha portato in prima squadra, dandomi fiducia anche sero solo un ragazzi. Però Se oggi, con l’Empoli, è possibile andare i disputare i playoff, devo dare grande merito a mister Sarri.”   Da una famiglia, quella azzurra, ad un’altra, quella rossenera. Cosi Riccardo si immagina il suo domani a Milanello: “ Per quello che ho potuto capire quando sono stato un paio di volte a Milanello, mi sembra una grande famiglia. De Sciglio ed El Sharaawy mi hanno spiegato un po’ di cose, spero di non avere problemi di ambientamento. Dovrò’ fare in fretta, non ci sarà molto tempo per aspettarmi.”   La chiusa, d’obbligo, è per i compagni di reparto, gli altri due tenori, BigMac & CiccioGol: All’inizio mi sembravano due vecchi lontanissimi da me, poi ho scoperto due giovani che non fanno pesare la loro carriera. Maccarone, che parla da leader, dice di giocare sereno. Tavano, che è più riservato, preferisce dare consigli tattici: mi dice di attaccare la profondità, di muovermi tra le linee.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy