Scopriamo Filippo Boniperti

Scopriamo Filippo Boniperti

Non vogliamo parlare certamente di caso, ma quella di Filippo Bonipeti è sicuramente una situazione particolare, che per un attimo ha fatto storcere il naso anche ai dirigenti azzurri. La situazione è ormai arcinota, visto che l’ex primavera Juve, prelevato dagli azzurri per la stagione ventura, n

Commenta per primo!

Non vogliamo parlare certamente di caso, ma quella di Filippo Bonipeti è sicuramente una situazione particolare, che per un attimo ha fatto storcere il naso anche ai dirigenti azzurri. La situazione è ormai arcinota, visto che l’ex primavera Juve, prelevato dagli azzurri per la stagione ventura, non è ancora di fatto sbarcato ad Empoli, rimasto a Vinovo per curare un problema fisico che lo sta attangliando e che sembra andare particolarmente per le lunghe. Normale che adeso su di lui ci sia molta attenzione e determinate aspettative. Vediamo però, in questo “focus” realizzato dal portale “tuttob.com”, di conoscere un po’ meglio il calciatore, promessa del vivaio juventino:  

Un cognome pesante come Boniperti porta con se ricordi e sensazioni di un grande campione come lo è stato Giampiero sul campo prima, totalizzando ben di 178 gol con la maglia juventina, e da dirigente poi,  con la carica a presidente onorario del club. Filippo Boniperti nasce all’ombra di questi presupposti, con un nonno leggenda e un futuro da costruire: quasi 21 anni e l’esperienza nella primavera della Juventus fino all’esordio in Serie A nel 2011. Le ossa però le forgia altrove, tra Ascoli e Capri, con un cognome da figurina ingiallita e una gran voglia di crescere.  “Sogno un Capri in B e un gol da dedicare a mio nonno” erano state queste le dichiarazioni dello stesso F. Boniperti sul finale di stagione dello scorso anno, parole di un giovane consapevole della sua strada e dedito al lavoro nel corso di questi anni. Proprio nel Capri è emerso il talento del centrocampista offensivo di scuola Juve, mr. Notaristafano lo aveva reso partecipe della cavalcata finale contro la Ternana capolista, un’esperienza forte e importante. Dopo l’avventura a Capri sono state molte le squadre interessate ad avere in squadra il giovane torinese ma a spuntarla è stata l’Empoli che è riuscita a raggiungere l’accordo per il prestito con diritto di riscatto. Nella stessa operazione anche Spinazzola è passato alla squadra biancoceleste dalla Juventus confermando un’ottimo rapporto tra le due società in particolar modo sulla valorizzazione dei giovani giocatori. Il futuro di F. Boniperti riparte da una Serie B dura e stancante ma dalla consapevolezza di poter, e voler, parlare di un calciatore che con il tempo possa creare una propria identità calcistica e una propria figura di atleta anche se la fede bianconera è decisamente di famiglia. . Al. Coc. / tuttob.com
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy