Sigilli a Monteboro

Sigilli a Monteboro

Il nucleo Investigativo Provinciale di Polizia Ambientale e Forestale in collaborazione con la stazione di Empoli ha posto sotto sequestro uno dei campi di allenamento dell’Empoli calcio nell’area sportiva di Monteboro.    Il terreno messo sotto sequestro non è ancora un campo da calci

Commenta per primo!

Il nucleo Investigativo Provinciale di Polizia Ambientale e Forestale in collaborazione con la stazione di Empoli ha posto sotto sequestro uno dei campi di allenamento dell’Empoli calcio nell’area sportiva di Monteboro.    Il terreno messo sotto sequestro non è ancora un campo da calcio ultimato ma «a seguito degli accertamenti effettuati dagli agenti è risultato privo dei necessari titoli abilitativi. Si è stimato che per realizzare il terreno di gioco siano stati riportati circa 7.000 metri cubi di terreno in area vincolata dal punto di vista idrogeologico senza alcuna autorizzazione. Non è stata inoltre presentata alcuna pratica edilizia e l’area risulta ancora a destinazione agricola». «Pertanto — conclude il comunicato del Corpo Forestale — il manufatto è stato sottoposto a sequestro e i vertici dell’Empoli calcio sono stati segnalati all’autorità giudiziaria per il reato di abuso edilizio». Il provvedimento di sequestro, che non riguarda il centro sportivo ma solo il terreno, sarà presentato stamani al magistrato per la convalida. Gli accertamenti sono scattati in seguito a un esposto. Francesco Ghelfi, amministratore delegato dell’Empoli calcio, ha così commentato:     «Non si tratta di un campo, ma di una spianata di terra non utilizzata. Forse sarebbe diventata un campo fra qualche anno, ma per ora ce n’è di strada da fare. Per quello che riguarda la denuncia, ne risponderemo nelle dovute sedi. Credo che gli abusi siano una cosa diversa, ora è solo una spianata di terra. Per quello che riguarda il movimento terra senza autorizzazione,per una parte l’autorizzazione ce l’abbiamo». fonte:lanazione

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy