Sospetto accordo sui diritti tv: la Finanza in Lega A e nelle sedi Sky e Mediaset

Sospetto accordo sui diritti tv: la Finanza in Lega A e nelle sedi Sky e Mediaset

Sono in corso da questa mattina delle ispezioni della Guardia di Finanza, condotte dal Nucleo speciale tutela dei mercati, in sei sedi di Lega Calcio Serie A, Mediaset e Sky a Roma e Milano, nell’ambito di una indagine avviata dall’Autorita’ per la concorrenza e il mercato sui diritti tv della serie

Commenta per primo!

sky-mediasetpremiumSono in corso da questa mattina delle ispezioni della Guardia di Finanza, condotte dal Nucleo speciale tutela dei mercati, in sei sedi di Lega Calcio Serie A, Mediaset e Sky a Roma e Milano, nell’ambito di una indagine avviata dall’Autorita’ per la concorrenza e il mercato sui diritti tv della serie A di calcio italiana. L’Antitrust si sta muovendo sull’ipotesi che ci sia stata una intesa tra gli operatori di pay tv per limitare la concorrenza. È quanto hanno indicato fonti investigative.   L’inchiesta dell’Antitrust è relativa all’assegnazione dei diritti tv della serie A di calcio per il periodo 2015-2018. La gara per l’assegnazione si e’ conclusa il 26 giugno 2014. Nell’asta, Mediaset si era aggiudicata i diritti per trasmettere le 248 partite in diretta delle otto principali squadre italiane, oltre alla Diretta Premium dai campi e agli highlights di tutti gli incontri. In pratica a Sky erano andate tutte le partite dei campionati di Serie A 2015-18 via satellite per 572 milioni, mentre a Mediaset il pacchetto con le partite delle migliori squadre per 373 milioni. Mediaset, inoltre, si era aggiudicata oltre alle partite delle migliori squadre sul digitale terrestre anche le 132 partite delle cosiddette squadre minori in modalita’ multipiattaforma per circa 300 milioni.   L’intesa raggiunta contestualmente con Sky prevedeva che questo pacchetto di partite, in caso di via libera dell’Agcom, sarebbe stato ceduto dal gruppo di Cologno Monzese a Sky Italia. Successivamente all’intesa per lo scambio di pacchetti, arrivato dall’Agcom il 18 luglio 2014, Sky Italia ha completato il proprio portafoglio di partite per offrire tutti i match dei tre campionati italiani. Complessivamente Sky Italia ha speso circa 570 milioni per tutti i match e Mediaset circa 370 milioni per il pacchetto delle big. L’incasso per la Lega Calcio serie A sarebbe stato inferiore di oltre 120 milioni di euro rispetto alle attese che, stando alle indicazioni riportate dalla stampa, erano per 1 miliardo di euro.    

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy