Stadio Nuovo : Il Sindaco valuta la pista di atletica alla Viaccia

Stadio Nuovo : Il Sindaco valuta la pista di atletica alla Viaccia

Firmato l’armistizio, ora si fanno i conti e si valutano le possibili soluzioni. Con l’obiettivo di arrivare ad avere un quadro definito: quanto costerebbe una nuova pista di atletica e dove farla, sulla base anche degli strumenti urbanistici in vigore. In modo poi da mettersi a un tavolo con la

Commenta per primo!

CatturaFirmato l’armistizio, ora si fanno i conti e si valutano le possibili soluzioni. Con l’obiettivo di arrivare ad avere un quadro definito: quanto costerebbe una nuova pista di atletica e dove farla, sulla base anche degli strumenti urbanistici in vigore. In modo poi da mettersi a un tavolo con la società di calcio e capire se ci sono margini di manovra, senza penalizzare l’atletica.   Insomma, il sindaco Brenda Barnini ha tolto la maglia da giocatore per vestire quella dell’arbitro, che calza a pennello per un’amministrazione comunale che si trova a gestire una vicenda così delicata. Da una parte c’è l’Empoli Fc, che ha presentato un progetto di maxi-restyling dello stadio, con un investimento (tutto a carico di privati) da 11 milioni di euro per trasformare il Castellani in una “bomboniera” all’avanguardia con seimila metri quadrati di spazi commerciali. Ma senza la pista. Dall’altra c’è la società di atletica, che da anni aspetta i lavori all’anello intorno al campo e che – proprio ora che il Comune ha approvato il progetto da mezzo milione di euro – teme ripercussioni sulla propria attività.   Barnini ha incaricato gli uffici comunali di fornirle una serie di documenti, sulla base dei quali poi deciderà come portare avanti il dialogo. Innanzitutto c’è da capire quale potrebbe essere l’area in grado di ospitare la nuova pista di atletica. In pole position c’è la zona di Viaccia, espropriata nella seconda giunta Bugli e che nel regolamento urbanistico ha già la sua destinazione a carattere sportivo. È qui che doveva sorgere il centro sportivo poi realizzato da Corsi a Monteboro. Ed è la stessa area che Barnini aveva indicato a Corsi come sede ideale per realizzarci uno stadio di proprietà, con il presidente che aveva liquidato la proposta definendola «una bischerata». Sul tavolo ci sono poi le ipotesi di via Sanzio e quella di Serravalle. Quest’ultima è già stata praticamente scartata, per una serie di problemi legati alla logistica e alla volontà di preservare il parco. Per quanto riguarda la zona del villaggio scolastico, nei piani dell’ente c’è semmai la realizzazione di nuovi plessi per dare una risposta alla carenza di spazi. L’altro capitolo riguarda i costi di una nuova pista. Finora sono volate tante cifre. Ebbene, Barnini ora vuole sapere dai suoi uffici quanto può costare una pista nuova (con la tribuna), in base anche alle necessità manifestate dalla società guidata da Marchetti. Poi farà le sue valutazioni e riaprirà il confronto.  

fonte: iltirreno
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy