Stadio Nuovo | Sommossa popolare sul web

Stadio Nuovo | Sommossa popolare sul web

La conferenza stampa che si è tenuta ieri per la presentazione del progetto di riqualificazione e restyling dello stadio Castellani ha suscitato, e non poteva essere altrimenti, un movimento di pensiero forte e comune. Il sogno, come lo abbiamo voluto definire noi, ha coinvolto ogni singolo tifoso

Commenta per primo!

stadio8La conferenza stampa che si è tenuta ieri per la presentazione del progetto di riqualificazione e restyling dello stadio Castellani ha suscitato, e non poteva essere altrimenti, un movimento di pensiero forte e comune. Il sogno, come lo abbiamo voluto definire noi, ha coinvolto ogni singolo tifoso azzurro, dove per l’amor del cielo c’è stato anche qualcuno che civilmente ha fatto sapere di non gradire il nuovo look, spiegando in qualche modo il suo non gradimento nei confronti di quello che potrebbe essere il nuovo “vestito”; ma nella stragrande maggioranza dei tifosi ha fatto breccia ed ha già fatto innamorare. Le parole, arrivate dopo pochi minuti la presentazione da parte del Sindaco Barnini, che del resto dovrà ricoprire una parte fondamentale nell’eventuale realizzazione di questo sogno, hanno fatto il resto, visto che la numero uno del comune di Empoli ha bocciato in guanti bianchi il progetto motivando quelle che sono le priorità della giunta.   La reazione del popolo azzurro, espressa attraverso il web, dai commenti stessi arrivati sul nostro portale ma soprattutto sui social, è stata forte e chiara. Empoli vuole il nuovo stadio ! Molti, non vogliamo dire tutti, hanno perfettamente capito l’importanza di questo progetto, che non va visto soltanto nella situazione più restrittiva, ovvero la partita al sabato o alla domenica, ma va visto con la lungimiranza di chi vuol e deve guardare avanti, al futuro. Non spetta certo a noi fare la morale su quelli che potrebbero essere i tanti benefit che potrebbero derivare dalla messa in opera del nuovo impianto e di quanto collateralmente dovrebbe nascere. A noi spetta il compito di fare informazione, di raccontare, di provare a spiegare, ma in questo caso c’è un fattore che non puo’ essere lasciato fuori, ovvero quello di essere anche cittadini di questa comunità.   “Una grande opportunità”, questo il tormentone più diffuso tra tifosi e cittadini, la sensazione di quel treno (come spiegava anche Ghelfi in sede di presentazione, ndr) che adesso c’è, ed è lì fermo in stazione ad aspettare… ma questo è un treno che deve essere preso al volo, una volta partito potrebbe non tornare più… Si è detto molto volte che il costo di un nuovo stadio, o di un significativo rifacimento di quello attuale,  non poteva essere accollato sulle spalle dell’Amministrazione Comunale che  aveva altre priorità. Questa volta è l’Empoli FC che si accolla l’onere della spesa e che si dichiara altresì disponibile a dare un suo contributo alla ricostruzione della pista di atletica in luogo ed ambiente più consono alla valorizzazione di uno sport bellissimo quale l’atletica leggera, costretto ad oggi ad una difficile convivenza con il calcio. Certo, ci sono problemi tecnici e non solo che vanno affrontati e che hanno precisi tempi per una loro risoluzione ma non creiamo alibi perché negli anni, quando si è voluto, si sono fatti importanti interventi sul territorio e sulle infrastrutture in tempi brevissimi superando ostacoli burocratici e lentezze della macchina amministrativa.   Ci permettiamo quindi di dire questo (abusando del nostro mezzo di comunicazione, ndr): se di comunità si parla, se dobbiamo pensare a beni comuni, bene allora la parola della gente, che nelle ultime ore sta arrivando forte e chiara, non puo’ non essere ascoltata e lasciata cadere così nel nulla, perchè non è con il nulla che si cresce.   Redazione PE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy