Stasera l’ultimo test. Finisce il ritiro

Stasera l’ultimo test. Finisce il ritiro

[caption id="attachment_306026" align="alignleft" width="300"] ph empolifc[/caption] Ultimo giorno di ritiro ed ultimo test amichevole per gli azzurri, questo l’odierno sabato 8 agosto. Dopo quattro settimane intense (più i tre giorni di preritiro) finisce una parte molto importante di questa sta

Commenta per primo!

ph empolifc
ph empolifc
Ultimo giorno di ritiro ed ultimo test amichevole per gli azzurri, questo l’odierno sabato 8 agosto. Dopo quattro settimane intense (più i tre giorni di preritiro) finisce una parte molto importante di questa stagione sportiva. La squadra ha lavorato praticamente tutti i giorni al ritmo di due sedute al dì, dando molto e mettendosi anima e corpo a disposizione di mister Marco Giamapaolo che da pochi mesi è il nuovo tecnico azzurro. Un ritiro che come notizia principale ha dato quella del cambio di modulo, con un lavoro mirato e quotidiano sul 3-5-2, modulo alternativo a quello maggiormente conosciuto dai più del gruppo e modulo che però da qualche giorno è stato accantonato proprio per tornare al 4-3-1-2, sperimentato in partita per la prima volta a Pisa.   Oggi finirà dunque questo ritiro e finirà con un test importante che ci metterà di fronte ad una squadra di serie A: il Genoa di mister Gasperini. Sarà una partita importante dalla quale trarre nuove e fondamentali informazioni in vista della prima uscita ufficiale stagionale, fissata per sabato prossimo, ma anche per l’avvio del campionato che sarà tra soli quindici giorni. La giocheremo col 4-3-1-2 e la giocheremo con quella che ad oggi (al netto delle indisponibilità) sarà la formazione titolare. Mancherà Laurini, uno che in quell’undici ci sta di diritto, ed al suo posto agirà Bittante, giocatore che abbiamo visto molto bene in questa prima fase di stagione, soprattutto impiegato come esterno nel centrocampo a cinque. Stasera non vedremo nemmeno Lavan Mchedlidze, uno di quelli da cui ci aspettiamo tantissimo in questa stagione, ma il georgiano ad oggi dovrebbe comunque essere gerarchicamente dietro a Pucciarelli per agire in tandem con Maccarone. Vedremo però Riccardo Saponara, tenuto a riposo nelle ultime due amichevoli e lo vedremo (finalmente) rigiocare in quella posizione in cui si è conquistato l’appellativo di “The Magic”. A centrocampo un’altro del mondo magico, Croce, potrà agire nella posizione da lui preferita, facendo vedere già a Pisa enormi differenze rispetto all’impiego nel centrocampo a cinque. Poi Ronaldo, colui che da quando è arrivato viene considerato il futuro Valdifiori, ma il brasiliano per adesso non ha certo fatto stropicciare gli occhi, tanto che dal momento in cui arriverà Maiello si pensa spetti poi al napoletano mettersi in cabina di regia. Zielinski e Signorelli si giocano di fatto la maglia da interno destro ma il polacchino, fortemente voluto anche quest’anno, dovrebbe avere argomenti migliori. I quattro di difesa non sono certo scontati ma anche qui si dovrebbe seguire un filo logico e perchè no, gerarchico. Detto di Laurini, è certamente di Mario Rui la maglia di terzino sinistro, come per le due posizioni da centrale ci sono Tonelli e Barba nettamente davanti a tutti. Camporese e Costa cercheranno di mettere in difficoltà tutti i giorni il mister per potersi ritagliare spazi sempre maggiori. In porta il posto da titolare è di Skorupski, arrivato oltretutto con due anni di prestito, ma dietro c’è uno che oltre ad essere bravo e sicuramente il più amato in assoluto: Pelagotti.   Questo almeno sulla carta. Sarà poi il campo e quanto vedrà Giampaolo a determinare uomini e posizioni, nella constante ricerca di un maggiore equilibrio e soprattutto nell’ottimizzare al meglio la fase di finalizzazione che ad oggi è quella che ha fatto vedere maggiori lacune. Tempo ce n’è anche se, come detto, siamo ormai già a ridosso delle gare che contano e che non permetteranno più di tanto di poter sperimentare. Farsi trovare pronti, anche nel completare la squadra la dove si pensi che si debba intervenire, potrà giocare un ruolo importante. Intanto stasera un antipasto di serie A, che crediamo verrà giocato anche in una bella cornice di pubblico. Questa, per ricapitolare la formazione che dovrebbe scendere in campo:   in campo                                             Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy