Successe oggi… 10 novembre 1996

Successe oggi… 10 novembre 1996

Di Gabriele Guastella   Corsi e ricorsi storici. Era il 10 novembre del 1996 (ma era domenica!) quando l’Empoli, allenato da Luciano Spalletti matricola del torneo ed impegnato nel campionato di Serie B, si apprestava a scendere in campo per la 10a giornata in terra calabrese proprio come oggi. Ma

Di Gabriele Guastella

 

Gabriele Guastella

Corsi e ricorsi storici. Era il 10 novembre del 1996 (ma era domenica!) quando l’Empoli, allenato da Luciano Spalletti matricola del torneo ed impegnato nel campionato di Serie B, si apprestava a scendere in campo per la 10a giornata in terra calabrese proprio come oggi. Ma quel giorno l’Empoli giocava a Cosenza, mentre il Crotone avversario di oggi quell’anno giocava nel Girone I della Serie D (e alla fine di quella stagione approdò da prima della classe in Serie C2,  mentre l’Empoli fu invece promosso in Serie A, ndr). Quella contro il Cosenza si rivelò gara importantissima nell’economia del proseguo del torneo. Gli azzurri arrivavano da tre risultati propriamente non felici: il deludente pareggio interno con il Castel di Sangro (1-1), la cocente sconfitta di Bari (0-5) e l’altrettanto cocente sconfitta interna con la Lucchese (0-1). L’Empoli insomma cercava il riscatto, ed il riscatto per certi versi arrivò perchè la partita non fu per niente facile contro una formazione che in casa si presentava come molto difficile ed ostica da affrontare.

  La prima frazione si chiuse sullo 0-0, poi al 12′ della ripresa Cosenza in vantaggio con Gioacchini, con pareggio azzurro otto minuti dopo di Cappellini. Nel finale la gara si accende. A sei minuti dalla fine il Cosenza torna in vantaggio con Apa, ma al 90′ gli azzurri ottengono un rigore che Esposito trasforma per il definitivo 2-2 tra la contestazione di uno scatenato pubblico calabrese. Un pareggio raggiunto in extremis con cuore e determinazione che risultò un minitrampolino di lancio per le successive sfide (gli azzurri vinsero entrambe le gare casalinghe con Venezia e Chievo, per poi superare in casa 3-0 il Foggia, dopo aver perso immeritatamente e di misura a Reggio Calabria, e per poi andare ad imporre a tre giorni da Natale lo 0-0 al quotato Pescara nel loro stadio, ndr).   Ecco il tabellino completo di quel Cosenza-Empoli del 10 novembre 1996. Spettatori: 3500 COSENZA: Scalabrelli, Paschetta (6′ Circati), De Rosa, Mazzoli, Florio, Logarzo (70′ Apa), Miceli, Alessio, Riccio (50′ Sconziano), Gioacchini, Tatti. All. De Biasi EMPOLI: Balli, Birindelli, Baldini, Bianconi, Cozzi (58′ Esposito), Ficini (58′ Pane), Tricarico, Martusciello (85′ Amoroso), Dal Moro, Bertarelli, Cappellini. All. Spalletti Arbitro: Gambino di Barletta Marcatori: 57′ Gioacchini, 65′ Cappellini, 84′ Apa, 90′ rig.Esposito.  

ALTRA CURIOSITA’ 

Pollice in alto

L’Empoli a Crotone ha giocato 6 volte, ma solo in due occasioni non ha perso pareggiando sempre 1-1 nel 2001/02 e nel 2004/05… a fine anno in entrambi i casi sappiamo com’è finita. Quindi non perdere a Crotone porta molto bene…….

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy