Tavano rischia due settimane di stop

Tavano rischia due settimane di stop

Avevamo raccontato ieri, nel corso del solito report sull’allenamento, che Francesco Tavano si era rifermato, non prendendo parte appunto  alla seduta in corso ieri.   Stamani ne sappiamo un po’ di più sui perché della sua forzata assenza e le sensazioni non sono assolutamente positive

Commenta per primo!

Avevamo raccontato ieri, nel corso del solito report sull’allenamento, che Francesco Tavano si era rifermato, non prendendo parte appunto  alla seduta in corso ieri.   Stamani ne sappiamo un po’ di più sui perché della sua forzata assenza e le sensazioni non sono assolutamente positive viste che il gicatore, rientrato sabato scorso in campo dopo aver saltato quasi tutto il precampionato, rischia due settimane di stop.   Il problema non riguarda assolutamente la lesione al tendine, quella che dalla rifinitura prima della gara amichevole a Montelupo, lo ha tenuto fuori fino a pochi giorni prima il debutto in campionato con la Reggina. Si tratta invece di un problema muscolare, ed è una situazione che non nasce propriamente ieri ma, come ci racconta lo staff medico azzurro, già sabato, durante la fase di gioco che lo ha visto impegnato, il giocatore aveva avvertito un fastidio, fastidio che si è poi acutizzato lunedì facendolo fermare ieri.   Si parla di stiramento, oggi però verranno analizzati i responsi delle analisi fatte da Tavano e da li dovremmo saperne di più ed in modo anche più preciso, riguardo gli esatti tempi di recupero dell’attaccante che, per l’ennesima volta, puo’ davvero gridare alla sfortuna, cosi come la squadra azzurra che a questo punto, sicuramente a Novara, dovrà fare a meno di lui.   Una buona notizia arriva però sul fronte Pratali visto che, nonostante si debba smaltire ancora del tutto l’ematoma, sotto di questo non ci sono lesioni. Ad essere ottimisti potrebbe anche trovare all’ultimo una convocazione per Novara.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy