I tifosi biancoscudati in curva senza tessera

I tifosi biancoscudati in curva senza tessera

Il fatto che Empoli sia una piazza tranquilla, una piazza in cui davvero si puo’ vivere il calcio come dovrebbe essere vissuto, il fatto che si possa tranquillamente passeggiare con una sciarpa della squadra avversaria arrivando al massimo allo sfottò ci fa piacere ed onore, ma nella vita non c’è

Commenta per primo!

Il fatto che Empoli sia una piazza tranquilla, una piazza in cui davvero si puo’ vivere il calcio come dovrebbe essere vissuto, il fatto che si possa tranquillamente passeggiare con una sciarpa della squadra avversaria arrivando al massimo allo sfottò ci fa piacere ed onore, ma nella vita non c’è peggior cosa che sentirsi presi in giro.   Noi come PianetaEmpoli.it non ci siamo mai schierati nè a favore nè contro la “Tessera del Tifoso”, ci siamo limitati a prendere atto dell’imposizione del decreto ed a dare di volta in volta determiate informazioni su quelli che potevano essere gli aspetti che questa determina. Quello che però adesso ci fa rimanere davvero straniti è leggere il comunicato della questura di Firenze che autorizza tutti i tifosi del Padova, sprovvisti di tessera del tifoso, a poter acquistare il regolare tagliando per il settore ospiti.   Sappiamo quanti sacrifici fanno i nostri ultras e sappiamo che in questa stagione già un paio di volte (Piacenza e Siena) sono addirittura dovuti rimanere fuori nonostante la loro volontà di esserci a supportare i nostri colori a fronte anche di maggiori sacrifici dovendo acquistare un tagliando per un settore certamente più oneroso della curva.   Per l’ennesima volta, sottileando che non ce l’abbiamo con i tifosi del Padova ai quali auguriano solo un pessimo pomeriggio sportivo, siamo di fronte ai due pesi e due misure, un atteggiamento che fa davvero bene ad un movimento che guardacaso sta perdendo consensi di giorno in giorno. Possiamo solo dire: continuate così.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy