TIFOSI | Martedi 13 gennaio sarà premiato Barba per il primo gol in Serie A

TIFOSI | Martedi 13 gennaio sarà premiato Barba per il primo gol in Serie A

[caption id="attachment_282794" align="alignleft" width="253"] Federico Barba ai microfoni di PianetaEmpoliTV[/caption] Riprendono gli appuntamenti con “Le Serate Azzurre Itineranti” promosse dal Centro Coordinamento Empoli Clubs. Dopo che nei mesi scorsi sono stati premiati Tonelli (Ponzano), Pucci

Federico Barba ai microfoni di PianetaEmpoliTV
Federico Barba ai microfoni di PianetaEmpoliTV

Riprendono gli appuntamenti con “Le Serate Azzurre Itineranti” promosse dal Centro Coordinamento Empoli Clubs. Dopo che nei mesi scorsi sono stati premiati Tonelli (Ponzano), Pucciarelli (Monterappoli), Rugani (Pontorme), Croce (Sant’Andrea) e Sarri (in occasione della Cena di Natale a Spicchio per la prima panchina in Serie A) è la volta di Federico Barba. Il giovane difensore azzurro sarà premiato martedi prossimo 13 gennaio (appuntamento fissato per le ore 21) presso il circolo di Ponte a Elsa per aver segnato contro la Lazio nel novembre scorso la prima rete in carriera nella massima serie, ovviamente con la maglia dell’Empoli, com’è accaduto in precedenza ai vari calciatori che abbiamo citato prima.

.

E’ il sesto appuntamento con l’evento organizzato dall’Unione Clubs, che poi ha già in programma un settimo appuntamento: grazie al gol messo a segno contro il Napoli lo scorso 7 dicembre toccherà anche a Simone Verdi. E in quel caso l’Empoli dovrebbe sconfinare in provincia di Pisa: a San Miniato Basso per la precisione dove un gruppo di tifosi dell’Empoli è pronto ad accogliere l’ennesima tappa de “Le Serate Azzurre Itineranti”; la location dovrebbe essere la discoteca “Sombrero” (ma la premiazione sicuramente non avverrà la settimana successiva a quella dove è prevista l’assegnazione della targa a Barba in quanto gli azzurri saranno impegnati il 20 in Coppa Italia con la Roma, ndr).

I tifosi azzurri si augurano che il calendario si allunghi ancora… sarebbe un buon segno, d’altronde di deb in Serie A la squadra di Sarri ne ha molti.

.

Gabriele Guastella

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy