Toto-Allenatore: definita la griglia di partenza

Toto-Allenatore: definita la griglia di partenza

Il dado in parte è stato tratto. Manca ancora l’ufficialità, che arriverà domani, ma che Marco Giampaolo non sarà più l’allenatore degli azzurri è cosa certa. La società dovrà quindi voltare pagina e cercare un nuovo successore, un profilo che possa in qualche modo mantenere intatta la filos

Commenta per primo!

Il dado in parte è stato tratto. Manca ancora l’ufficialità, che arriverà domani, ma che Marco Giampaolo non sarà più l’allenatore degli azzurri è cosa certa. La società dovrà quindi voltare pagina e cercare un nuovo successore, un profilo che possa in qualche modo mantenere intatta la filosofia che da qualche anno alberga dalla nostre parti, un allenatore voglioso di sposare un progetto difficile ma stimolante, un allenatore che sappia valorizzare i giovani. I dirigenti di Monteboro, che da tempo sapevano come sarebbe andata a finire, hanno già messo al vaglio diversi profili che a spizzichi e bocconi vi abbiamo già raccontato attraverso queste pagine. Nel calcio si sa, niente è mai scontato fin quando non ci sono le firme sui contratti, ma le idee sono chiare e ad oggi ci sono quattro tecnici che risponderebbero alla richieste di cui sopra, con una sorta di griglia di partenza (piace molto questa similitudine che lega il mondo delle corse al calcio) ben definita.   allenamento (3)In prima fila ed in pole position c’è la scelta interna che porta il nome di Giovanni Martusciello. Su Giovanni c’è poco da dire, professionalmente di lui si conosce vita-morte-miracoli, e certamente sarebbe la scelta più logica per la continuità di un percorso in cui è sempre stato protagonista, prima nel triennio Sarri e poi quest’anno dove ha avuto anche la “promozione” a secondo. La riflessione più importante la dovrà fare lo stesso Martusciello, capendo quello che pensa essere per lui, per il suo futuro, il meglio. Diventare allenatore in prima, come già detto (questo è un nostro pensiero), sarebbe davvero l’ideale chiusura di un cerchio ma porterebbe Giovanni in una dimensione diversa che non farebbe più di lui “l’empolese a vita” che è adesso. Lo spogliatoio, che conosce forse meglio di tutti certe dinamiche, spinge per il Bellu Guaglione. oddoAccanto a Giovanni, in prima fila ma in seconda posizione c’è il nome nuovo, anche se qualche sito specializzato lo ha già accostato ad Empoli: Massimo Oddo. Il campione del Mondo è sicuramente uno degli allenatori emergenti più bravi anche se tra i professionisti allenata da meno di due stagioni avendo preso in corsa il Pescara lo scorso anno. Quest’anno gli abruzzesi sotto la sua guida hanno fatto un campionato straordinario con un terzo posto parziale ed i maggiori crediti per la vittoria dei playoff. Proprio l’eventuale salita in serie A del Pescara potrebbe essere l’ostacolo maggiore per arrivare ad Oddo che possiamo definire essere il primo sulla lista dei nostri dirigenti tra coloro che già adesso non sono tesserati.   Scendendo in seconda fila, in ordine di preferenza, troviamo due allenatori che abbiamo già chiacchierato, Baroni e De Zerbi. Anche loro, come il collega del Pescara saranno impegnati nei playoff di serie B e LegaPro, e quindi anche in questo caso, se si dovesse scendere in questa seconda fila, ci saranno da capire i risultati sportivi di Novara e Foggia. Due tecnici diversi che pero’ piacciono molto con Baroni ad essere un vecchio pallino e De Zerbi un altro tra i giovani allenatori più promettenti. Due profili che difficilmente rifiuterebbero l’Empoli in serie A con, soprattutto per il primo citato, quello scalino che forse se non sale adesso sarà sempre più difficile da salire in futuro. Potrebbe esserci anche un quinto nome, pronto forse ad entrare in seconda fila ed è quello di Drago del Cesena, altro profilo che viene monitorato non da oggi.   Vedremo e capiremo. Non c’è particolare fretta anche se i tempi potrebbero allungarsi o ridursi proprio capendo quelle che saranno le idee di e su Martusciello. Crediamo che in ogni caso il nome del nuovo allenatore arriverà alla fine dei playoff di B e LegaPro…il toto-allenatore entra nel vivo.   Alessio Cocchi    

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy