Toto-Allenatore: un uomo avanti agli altri

Toto-Allenatore: un uomo avanti agli altri

Avete seguito il nostro live e potuto vedere anche le immagini della conferenza stampa tenuta quest’oggi da mister Sarri. Parole che non fanno capire tutto ma che fanno capire molto. Parole che non vanno ancora a salutare Empoli ma che ci girano molto intorno. Il mister darà una risposta nei primi

Commenta per primo!

imageAvete seguito il nostro live e potuto vedere anche le immagini della conferenza stampa tenuta quest’oggi da mister Sarri. Parole che non fanno capire tutto ma che fanno capire molto. Parole che non vanno ancora a salutare Empoli ma che ci girano molto intorno. Il mister darà una risposta nei primi giorni della prossima settimana ma i segnali sono quelli di un addio. “La società deve programmare e non puo’ attendere”, queste le parole che fanno capire il non tutto, ma molto. E la società non è certo con le mani in mano perchè se da una parte mister Sarri, ammettendolo, ha incontrato un club (la Samp) anche a Montebero si stanno facendo serie valutazioni.   Vi abbiamo raccontato di quattro nomi, quelli che sono ben appuntati sui taccuini dei dirigenti e vi abbiamo anche fatto una distinzione tra una prima fila ed una seconda fila con i nomi di Rastelli e Giampaolo più avanti. Ma prende sempre più corpo una delle due strade. Marco Giampaolo sembrerebbe infatti davvero vicino, messo di fatto in stand bye in attesa di quella che ormai pare a tutti debba essere una formalità, ovvero la decisione di Sarri. Sembra essere il tecnico nato nel Canton Ticino, classe 1967, il numero uno per la guida tecnica dell’Empoli se (perchè vogliamo lasciare quello spiraglio che Sarri stesso ha lasciato) ci dovessere un cambio sulla panchina.   Giampaolo allena tra i professionisti dal 2004 (dopo alcune esperienze come vice) guidando l’Ascoli assieme a Massimo Silva ma solo perchè non aveva ancora il patentino. Ad Ascoli una salvezza miracolosa in serie A gli valse il salto di qualità a Cagliari, in quella che doveva essere la stagione della consacrazione. In Sardegna invece arrivò un esonero a dicembre per poi tornare a febbraio e chiudere la stagione. Confermato a Cagliari, al secondo anno, arrivò a novembre (stagione 2007-08) un nuovo esonero. Dopo Cagliari arriva Siena ottenendo una bella salvezza in A al primo anno ma venendo esonerato al secondo anno. Esonero poi anche a Catania ed esonero a Cesena. Poi Brescia dove arrivano le ormai famose dimissioni prima di non farsi trovare per un periodo di tempo. Nell’ultima stagione Giampaolo ha allenato a Cremona, subentrando a novembre a Montorfano, ma arrivando solamente all’ottavo posto in classifica.   Allenatore che potrebbe arrivare voglioso di riscatto ma che negli ultimi anni non ha certo brillato per risultati non rispettando le tantissime aspettative che su di lui c’erano ai primi anni di Ascoli. Uomo molto diverso da Maurizio Sarri che sicuramente si è fatto amare anche per quanto trasmesso umanamente ma saranno i risultati ed il campo, semmai ci dovessimo trovare in questa situazione a parlare per lui. Ci sarà da attendere i primi giorni della prossima settimana, che saranno caldissimi, e poi da li tutto potrà essere più chiaro.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy