Tre mesi di squalifica a Manniello per il dopo JuveStabia-Empoli

Tre mesi di squalifica a Manniello per il dopo JuveStabia-Empoli

fonte: la repubblica   Tre mesi di squalifica al presidente della Juve Stabia Franco Manniello. “Frasi ingiuriose e intimidazioni” c’è scritto nel verdetto dei giudici. Il numero uno del club non ci sta e reagisce con veemenza. “Tutto inventato”, dice. “Io ho solo chiesto spiegazioni a fine

Commenta per primo!

fonte: la repubblica   Tre mesi di squalifica al presidente della Juve Stabia Franco Manniello. “Frasi ingiuriose e intimidazioni” c’è scritto nel verdetto dei giudici. Il numero uno del club non ci sta e reagisce con veemenza. “Tutto inventato”, dice. “Io ho solo chiesto spiegazioni a fine gara, i giudici dicono che ho offeso l’arbitro. E’ falso”. Manniello è nero in volto. Stabia-Empoli è stata una gara indigesta, non solo per la rimonta-beffa subita negli ultimi 10′ di follia, ma anche per un dopo-partita carico di tensioni. Manniello è amareggiato e sbotta: “Non ci voleva”. Poi aggiunge sbattendo i pugni: “Non ci sto”. Si difende con forza il presidente della Juve Stabia. “Quello che Borriello ha trascritto nel referto a fine match è una forzatura, frasi ingiuriose io non ne ho dette”. E incalza: “Volevo solo confrontarmi su alcune decisioni che non ho condiviso, su alcune ammonizioni ingiuste e per un rigore grosso quanto una casa che ci è stato negato in pieno recupero. Non gli ho mai mancato di rispetto”. . NOTA DI PE: Ovviamente non vogliamo entrare in merito alla squalifica, non sappiamo come sono andate le cose ed i toni con cui si possa essere rivolto ai giudici di gara. Onestamente, noi che il dopo gara lo abbiamo vissuto al “Menti”, possiamo dire che il clima era sostanzialmente sereno, tutti, lato Stabia, hanno ammesso che la vittoria degli azzurri è stata cristallina e seppur giunta a mo’ di beffa, era ampiamente meritata per quanto fatto nei novanta minuti. Lo stesso tecnico Braglia, che non ha risparmiato alcune frecciate al direttore di gara, ha ammesso, con molta onestà di come l’Empoli sia stato superiore alla sua squadra. Parlando dell’arbitro, però, vorremmo simpaticamente invitare il Dot. Manniello a rivedere a freddo la gara, partendo perchè non da quel presunto rigore a cui addice. Rigore che non c’è, e le poche, per dir quasi nulle, proteste dei suoi gicatori e del pubblico lo attestano. Poi si parla di distibuzione di gialli, ok, ci stava un giallo a Tonelli per il fallo su Gorzegno, ma vogliamo parlare del fallo di Maury su Saponara?? Il Presidente è giusto che faccia i suoi passi per vedere se gli scontano la pena, e noi glielo auguriamo, ma per piacere, sia più obbiettivo quando deve giudicare una sconfitta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy