Tutto fermo sul “caso Pucciarelli”

Tutto fermo sul “caso Pucciarelli”

Quella che inizia oggi sarà una settimana importante per quanto concerne la situazione legata a Manuel Pucciarelli, situazione venuta a galla venerdi scorso quando il giocatore, di fatto, non ha preso parte per l’ultimo allenamento consumato ad Empoli prima della partenza per Palermo. Pucciarelli

Commenta per primo!

pucciarelliQuella che inizia oggi sarà una settimana importante per quanto concerne la situazione legata a Manuel Pucciarelli, situazione venuta a galla venerdi scorso quando il giocatore, di fatto, non ha preso parte per l’ultimo allenamento consumato ad Empoli prima della partenza per Palermo. Pucciarelli per Palermo poi non è partito, una scelta tecnica fatta in totale autonomia dal tecnico Sarri.   La storia ha poi iniziato a costruire i suoi perimetri, almeno da parte della società. Manuel, che non è fuori rosa come ribadito più volte dal ds Carli, è stato messo ai margini per una sua palesata (almeno questo quello che è stato detto) non serenità rispetto all’aspetto contrattuale con l’Empoli. Giusto per rinfrescare un po’, ricordiamo che Pucciarelli è in scadenza al giugno 2016 ma all’inizio del mese di febbraio le parti avrebbero dovuto rinnovare. Un rinnovo che di fatto era già stato pianificato e, come ha spiegato lo stesso ds Carli, aveva visto l’Empoli accontentare tutte le richieste del giocatore. Poi però l’appuntamento è saltato con lo stesso Manuel a chiedere di riparlarne a giugno. Da parte della società, come riferitoci sempre da Carli, interrogato a telecamere spente a Palermo, le porte sono sempre aperte verso un calciatore sul quale rimane una immensa stima professione, e forse, anche per questo, il gesto (definito un fulmine a ciel sereno) ha lasciato di stucco chi lo ha visto crescere fin dal settore giovanile.   Capiremo quindi da oggi se qualcosa è cambiato, se “la punizione” di questo fine settimana ha avvicinato (questo indubbiamente l’augurio) o ha inasprito un contesto che in questo momento non fa né il bene della squadra né il bene del ragazzo. Una settimana nella quale speriamo anche di sentire le parole dello stesso Pucciarelli, o di chi lo rappresenta, per sentire, anche fosse solo per un giusto diritto di replica, quelle che sono le motivazioni a questo stallo. Da qui, e solo da qui, potremo capire se siamo ai titoli di coda o meno.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy