Un febbraio difficile ed importante per la lotta salvezza

Un febbraio difficile ed importante per la lotta salvezza

Tre gara sulla carta molto difficili per gli azzurri di qui alla fine del mese con un Palermo che invece giocherà due volte in casa con avversari non semplici ma sulla carta più abbordabili.

3 commenti

La strada che porta alla salvezza è ancora lunga, come sempre ci ricordano dirigenti, calciatori ed allenatore e guai a dare questa per scontata nonostante il vantaggio attuale che, con gli otto punti può rappresentare sicuramente un distacco invidiabile. Ma sono troppi ancora quelli a disposizione con  con 15 gare da giocare ed una storia ancora tutta da scrivere. Febbraio rappresenta però uno snodo sicuramente importante, perché le gare che di qui alla fine del mese in corso attendono l’Empoli sono molto difficili, con l’aggravante che due su tre delle restanti verranno giocate in trasferta. Anche per questo il punto preso domenica scorsa contro il Toro deve essere visto come importante anche sotto questo aspetto.

Guardando invece al calendario della squadra che in questo momento rappresenta il terzultimo posto, ovvero il Palermo, si nota che al di la della proibitiva trasferta di Torino con la Juventus (medesima gara che giocheremo noi con una settimana di ritardo rispetto ai siciliani) i rosanero avranno due gare interne, assolutamente non semplice e scontate, con Atalanta Sampdoria, ma di certo più appetibili rispetto ad Inter e Lazio. Il successo ottenuto domenica scorsa contro il Crotone potrebbe sicuramente aver dato nuova linfa alla squadra che adesso ha in mano Lopez e questo è sicuramente l’aspetto che più di tutti in questo momento puo’, lato Palermo, far la differenza andando a supplire determinate lacune che la squadra ha palesato di avere lungo tutto l’arco della stagione fin qui disputata.

Uscire quindi da questo difficile mese con ancora un vantaggio cospicuo potrebbe rappresentare l’elemento di fondamentale importanza  che successivamente potrà fare la differenza nel rush finale. Da non dimenticare che all’ultima giornata gli azzurri saranno proprio ospiti del Palermo, va da sé che quindi affrontare quella specifica partita con il vantaggio minimo potrebbe creare un rischio che nessuno ha voglia di correre. Difficile, ora come ora, prendere in esame le altre due squadre che stanno sotto con un Pescara che dovrebbe compiere un autentico miracolo sportivo e con un Crotone che, anche qui si parlerebbe di miracolo, soltanto sfruttando la gara che recupererà stasera potrebbe far paura. E’ proprio nel momento difficile della stagione che la squadra azzurra dovrà tirare fuori denti ed unghie ed affrontare ogni gara con l’obbiettivo di portare a casa il massimo, perchè le nostre salvezze sono sempre passate da imprese rimaste nella storia.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Klen - 3 settimane fa

    Ok, necessario il massimo impegno, ma non c’è solo l’Empoli e quelle sotto…il Bologna ne prende sette ed in casa perde col Milan in nove, il Genoa in netta difficoltà vende i migliori (e voleva darci Ninkovic) e perde Perin;
    Il Cagliari e’ molto meglio di noi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. deepblue - 3 settimane fa

    il Palermo dovrebbe fare 14/15 punti per giocarsela con noi all ultima giornata e noi ….dobbiamo mantenere 4 punti di vantaggio alla penultima giornata… noi dobbiamo fare 10 punti prima della penultima non mi sembra un miraggio visto le varie partite in casa che abbiamo ed in casa sbagliamo davvero poco con le Ns di livello

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Claudio Cavaleri - 3 settimane fa

    Nelle prossime 3 partite potremmo anche fare zero punti (Inter-Lazio-Juve) e il Palermo 4 (Atalanta-Juve-Sampdoria) vedendo dimezzato il nostro vantaggio attuale: Niente panico, ci può stare. Tanto sappiamo tutti bene che dovremo lottare fino alla fine……

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy