Vincent Laurini: “Fine settimana da dimenticare. Ora testa alla Fiorentina”

Vincent Laurini: “Fine settimana da dimenticare. Ora testa alla Fiorentina”

Prima della seduta di allenamento odierna ha parlato il terzino destro azzurro Vincent Laurini, che nelle ultime settimane ha ripreso il suo posto da titolare nello scacchiere tattico di mister Giampaolo. Ecco le sue parole:   “Il mio fine settimana è stato abbastanza brutto, perché quando

Commenta per primo!

Prima della seduta di allenamento odierna ha parlato il terzino destro azzurro Vincent Laurini, che nelle ultime settimane ha ripreso il suo posto da titolare nello scacchiere tattico di mister Giampaolo. Ecco le sue parole:   emp sassuolo (16)“Il mio fine settimana è stato abbastanza brutto, perché quando succedono queste cose si rimane sempre sgomenti. Sono francese, ho tanti amici a Parigi e questi attentati hanno scosso fortemente il mio paese. Naturalmente speso che in futuro non succeda più, che si riescano a impedire una volta per tutte questi atti orribili. Parlando della Fiorentina, è chiaramente una partita particolare, ci sono delle motivazioni maggiori rispetto alle altre. Ci prepareremo con costanza, speriamo di arrivare pronti ad affrontare una squadra forte che sta facendo benissimo. Se è il momento peggiore per affrontarli? Quando si giocano contro le grandi squadre non c’è mai un momento giusto. Noi stiamo bene e abbiamo dimostrato di poter far bene con tutti. Qual è il bilancio di queste prime giornate? Sicuramente positivo, anche se potevamo avere qualche punto in più che abbiamo lasciato per strada. Ma la squadra ha fiducia e gioca bene. Avremo due partite difficilissime contro Fiorentina e Lazio, poi dopo la sosta natalizia tireremo le somme. Come sto io? Ho recuperato bene, lo strappo mi ha chiaramente penalizzato perché ho saltato gran parte del ritiro. Adesso la condizione è nettamente migliorata, mi manca la continuità. Vecino? Si vedeva già lo scorso anno che aveva delle qualità importanti, sapevo che avrebbe fatto bene. Differenze con lo scorso anno? Secondo me non ce ne sono tante, abbiamo un calcio propositivo e ci stiamo divertendo. Cosa consiglio a Levan che è ricaduto nell’infortunio? Di stare tranquillo, anche se so benissimo quanto sia dura stare fuori, non poter dare l’apporto ai compagni e gioire con loro. Chi mi ha impressionato di più dei nuovi? Tutti stanno dando il loro contributo, sono tutti ragazzi forti e lo stanno dimostrando. Non faccio nomi perché sono tutti importanti per la squadra, sarebbe ingiusto nei confronti degli altri”   Simone Galli    

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy