Dopo la sconfitta subita ieri a Roma, pesante nel punteggio, meno certamente per quanto visto in campo, la squadra azzurra beneficerà oggi di una giornata di riposo.

Il gruppo tornerà quindi nel pomeriggio di domani al lavoro per iniziare a preparare il prossimo incontro, quello che ci vedrà in casa contro il Parma. Gara, ma siamo certi che questo non avverrà, da non prendere assolutamente sotto gamba, visti gli ultimi clamorosi risultati dei ducali che ormai non hanno niente da perdere.

 

mauri_in_gol_contro_lEmpoliCome sempre accade, alla ripresa, ci saranno da valutare le condizioni di alcuni giocatori. Dallo stadio Olimpico non è uscito benissimo Valdifiori che ha terminato la gara non in perfette condizioni. Domani ne capiremo di più sperando che non ci sia niente di preoccupante a livello muscolare. Da tenere sott’occhio anche la situazione di Verdi, ieri (assieme al lungodegente Guarente) di fatto unico indisponibile nelle fila azzurre. Verdi ha già ricominciato a correre e domani capiremo se potrà avere speranze per essere dentro ai convocati per la gara di domenica prossima. Sta molto meglio Barba, che già ieri era in panchina, che non dovrebbe avere più nessun problema, cosi come Tonelli che ieri ha disputato novanta minuti.

Come diciamo sempre, e come noiosamente ripeteremo poi durante la settimana, non ci attendiamo novità in quello che sarà l’undici iniziale che mister Sarri manderà in campo dall’inizio, con una formazione che sarà speculare, e nel modulo e negli uomini, a quella vista ieri.

 

Da domani vivremo passo passo anche questa settimana che ci porterà ad un match, non semplice, ma allo stesso tempo importante. In caso di successo la metà sarebbe davvero vicinissima.

 

Alessio Cocchi 

1 commento

  1. Premessa: ci sta benissimo di perdere dalla Lazio 4-0, non facciamo drammi, vista la classifica.
    Detto ciò, non si può perdere in questo modo. Un Empoli mai visto così negli ultimi 3 anni.
    Non vorrei che la squadra si fosse rilassata. Anche in settimana si è continuato esclusivamente a parlare:
    1) di Sarri al Milan, alla Samp o al Napoli
    2) di Valdifiori al Milan o al Napoli
    3) di Mario Rui alla Fiorentina
    4) di Hysaj e Pucciarelli a mezze squadre del mondo
    5) di Rugani alla Juve e Sepe al Napoli
    6) perfino Saponara a Mediaset ha detto che vuole tornare al Milan e a giugno si vedrà. Ma non lo sa che se l’Empoli si salva ha l’obbligo di riscatto a 3,8? Non mi è piaciuta, non mi è piaciuta proprio…
    Sgomberiamo subito il campo: Sarri se ne può anche andare, ma non solo a Milano o Napoli, anche a Genova dopo 6-10 partite è fuori, sono pronto a scommetterci, e l’Empoli crolla. Se invece rimane e la società fa le mosse giuste, possiamo stare in A per 3-4 campionati di fila… faccia lui. Quanto ai giocatori, solo uno-due sono veramente da squadra di alto livello, gli altri fuori da Empoli faranno poco o nulla. Questo per dire che la società li dovrebbe far tornare con i piedi per terra ricordando che hanno dei contratti e che ci dobbiamo ancora salvare.
    Altro capitolo: Parma ammirevole, dicono tutti i giornali. Strano che si vincano partite quotate 11-12, ma questa è l’Italia. Siccome l’Empoli (come Juve e Udinese) non è con l’acqua alla gola, non vorrei che i valorosi del Parma venissero a strappare un pareggio… in questa settimana occhi ben aperti, perchè secondo me ci sono orecchi che ascoltano e occhi che guardano, e rovinare tutto è un attimo… questa è l’Italia!

  2. Quando le squadre sono baciate dal Dio “tira che ad ogni tiro fai goal”….c’e’ ben poco da fare…Spesso succede a squadre,si forti,ma anche baciate dalla fortuna…..Voglio dire che se oltre alla bravura sei anche fortunato è difficile per la squadra avversaria uscirne indenne.3 minuti e fai goal…..beh ci sta…..passa mezz’ora e al secondo tiro fai 2-0,tiri da lontano e al terzo tiro indovini il goal della domenica.Quando ti ritrovi davanti a certi episodi c’e’ poco da fare.Magari se non avessimo preso subito quel goal,la partita forse sarebbe stata diversa……Avessimo avuto un po’ di fortuna,un paio di goal li avremmo potuti segnare anche noi.Comunque,la giornataccia puo’ capitare ad ogni squadra….magari perdi solo 1-0 ma ti bombardano da tutte le parti e la prestazione e’ anche peggiore di quella di ieri…Il Cagliari ha perso 2-0,ma avesse avuto un pizzico di fortuna e i suoi 3 pali fossero stati goals (3 pali presi sullo 0-0)adesso si parlava di un’altra partita.Questo per dire che oltre alla bravura dei giocatori il detto “la palla e’ tonda” vale sempre.Non c’è da mettere in dubbio la serieta’ dei giocatori azzurri,semmai dopo 25-26 partite giocate alla grande (con il Tavano o chi per lui,degli anni scorsi,oggi saremmo qui a parlare non di salvezza ma di non impossibile Europa)e’ chiaro che dopo 30 partite la squadra ha speso davvero tanto in energie psico-fisiche.Son sicuro che con il Parma vedremo una squadra che cerchera’ i 3 punti salvezza (36 bastano e avanzano)….poi sara’ giusto per chi ha dato tanto riposare ogni tanto per dare spazio a giocatori altrettanto forti come Laurini,Zielinski,Bassi,Barba,Ciccio etc.

    • Daniele, scusa. Ma noi non abbiamo avuto sfortuna, noi abbiamo giocato malissimo, che è diverso. Il primo goal si poteva non prendere? Ma se il nostro difensore sta dietro il loro attaccante e dalla parte opposta da quella da cui viene la palla, che ti aspetti? Il Cagliari ha fatto tre pali. E quindi è stato sfortunato. Ma noi i tre pali non li abbiamo mica fatti! Quasi non abbiamo tirato in porta, e quando l’abbiamo fatto Berisha ha parato tutto. Candreva ha fatto il goal della domenica..per fortuna? Sepe si è messo a fare il guardone, come ogni tanto in passato. No, noi abbiamo giocato vergognosamente, a parte Saponara nel primo tempo.

      • Mi pare di aver specificato OLTRE ALLA BRAVURA….Lazio fortunata nel senso che a volte tiri 10 volte in porta e non fai piu’ di un goal….Ecco il perché della “palla è tonda”….. Il Cagliari se avesse fatto 3 goal invece che tre pali,avrebbe fatto fare la nostra stessa fine anche al Genoa….poi per carità complimenti alla Lazio non abbiamo certo giocato la nostra miglior partita…..ma non sempre si tira 3 volte in porta e si fanno 3 goals…..Guarda la traiettoria che ha preso il tiro di Candreva(con questo Sepe non mi è piaciuto in nessuno dei 4 goals presi….compreso il primo dove forse poteva anche uscire al limite dell’area piccola)

  3. saponara,per me rimane a Empoli,ho visto anche io l’ intervista,ma non dipende solo da lui,perché se Carli,corsi non lo riscattano,torna al milan

  4. Ti dico poi gandalf che domenica vincendo col parma si è’ già’ salvi e se invece si pareggia,gli altri due punti si prendano con l’Atalanta e col verona e con 36 punti si è’ a posto,perché Cagliari e Cesena dovrebbero vincere cinque partite su otto per arrivare a 36

  5. Enrico, tre risposte:
    1) l’Empoli ha OBBLIGO di riscatto di Saponara in caso di salvezza
    2) chiaro che siamo salvi anche perdendo, ma io facevo un discorso più generale su un certo schifo del calcio e di certe situazioni
    3) Rugani e, forse, Hysaj

  6. Non so cosa intendete per alto livello….ma giocatori come Saponara,Mirko,Rui,Hisaj,Rugani(per andare sul sicuro)sono giocatori bravi e di cui sentiremo parlare anche senza addosso la maglia azzurra empolese).Gli stessi Barba,Vecino e qualcun altro,possono ambire a giocare con costanza nella massima serie…..Se poi si pensa che per essere bravi ci voglia solo la convocazione in Nazionale,siamo fuori strada……Quanto a Sarri,a 56 anni ci devi provare se hai l’occasione,ma solo l’occasione della vita(leggasi Inter,Milan,Roma,Napoli,Lazio,juve…..tutto il resto delle squadre non vale una salvezza dell’Empoli…soldi a parte naturalmente! 😉 )

    • Intendevo giocatori da grande squadra, Daniele. Sono d’accordo con te che i nomi che fai possano ambire a giocare la A per svariati anni. In effetti dovevo precisare

      • P.S. Daniele, è chiaro che sono d’accordo anche sul fatto che se hanno l’occasione è giusto che vadano, compreso il mister. Confermo però che fuori da Empoli quasi tutti non faranno come a Empoli, sopratutto Sarri

        • Be’ Gandalf,spesso il destino dei bravi allenatori e’ legato anche alla rosa che ti mettono a disposizione…..Credo che con una squadra di giovanissimi,Sarri abbia fatto miracoli…..andiamo a vedere chi si permette di far giocare in difesa in assenza di un “vecchio”(25 anni)come Tonelli…….2 23enni,2 23enni e 1 23enni.Per non parlare dei Vecino, Verdi,Signorelli,Pucciarelli,Zielinski,tutti giocatori giovanissimi….Lo stesso Saponara 24 anni li compira’ soltanto a Dicembre.Quindi non vedo perché con giocatori di spessore maggiore,un allenatore come Sarri,che ha dimostrato a tutti come si deve giocare quando si scende in campo,non possa fare bene……Stai tranquillo che allenando una squadra come il Milan,quest’anno almeno in Europa ci entrava.Certo se gli dai una squadra come il Milan di quest’anno non si può pensare che si possa vincere lo scudetto o entrare in Champion.Io credo che Sarri,non abbia bisogno di mesi per plasmare una squadra…..perfino 3 anni fa,modulo 4-4-1-1 e risultati a parte,la squadra non giocava male,ma certo giocando con i Cori e compagnia bella,altro che miracoli avrebbe dovuto fare…..Non lo sottovalutiamo troppo il nostro mister,perche’ un allenatore così ad Empoli…..E UN SERA MAI VISTO!

          • 2 ventenni,2 ventitreenni e 1 ventunenne…..accidenti a tutte le tastiere dei telefonini 😉

  7. dopo 28 giorni di ferie domenica bisogna vincere con il parma non regalatela come juve ciaooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

  8. Gandalf, finalmente ti si rilegge! Mi sembra un discorso lucido – i pessimisti sono sempre i più lucidi. Caso Sarri: potrebbe pur andarsene, anche se molto dipenderà oltre che dal prestigio anche dallo stipendio. Perché no? E’ giusto che uno che vale debba prendere molto, e io non sono sicuro che la Società abbia voglia si pagarlo assai più di quanto fa ora, non dico arrivare alla cifra dei grandi club ma solo un po’ di più. Inoltre: a mettere insieme una buona squadra ci ha messo anni, e questo gli gioca contro: i grandi club non aspettano che tu faccia il rodaggio e costruisca il gioco nel tempo: hanno – e taluni credono soltanto di avere ma non ce l’hanno- degli ottimi giocatori, e così si aspettano subito dei risultati. Guarda il caso Mazzarri. Ora si capisce che non era colpa sua.
    Io sono certo che almeno 4 giocatori se ne vadano, e Rugani per altro se n’è già andato. Ma il fatto è che alcune partenze sono legate alle necessità, o presunte tali, delle squadre che ci hanno prestato i giocatori. Per es.: che si sa se la Fiorentina rivuole Vecino, e se l’Udinese – visto i pessimi risultati del momento – non rivuole Zielinsky. Forse Barba rimane ma chissà. Penso che Saponara dovrebbe restare perché all’attacco ci vogliono giocatori bravi. Insomma: per quanto si possa pensare di no, io credo che la squadra sarà sostanzialmente smantellata: via il blocco difensivo al 50/70 per cento e via anche il portiere. poi Valdifiori. Saponara spero proprio di no. Via anch’io, perché se mi fanno vedere uno spettacolo come quello di domenica- a parte la grandezza della Lazio – smetto di seguire tutto. Il Parma non è temibile per noi perché sono d’accordo con te, sulla Juve che sapeva che poteva anche perdere l’incontro…

    • Giovanni,senza che tu te la prenda a male,tanto si fa per parlare,ma secondo me i pessimisti non sono i piu’ lucidi…..I pessimisti sono solo….pessimisti!Come gli ottimisti sono solo ottimisti…..Mi pare pero’ che una sconfitta seppur pesante non possa far dimenticare tutto quello che di buono hanno.fatto i nostri azzurri.Allora a Sassuolo dopo la scoppola di Milano,avrebbero dovuto disertare in toto lo stadio e smettere di seguire il tutto già da un pezzo!Episodi a parte abbiamo perso con una squadra in questo momento forte,forse piu’ della Juventus o comunque in grande forma e tutte le sue vittorie consecutive sono li a confermarlo.Il fatto di aver giocato sempre alla pari con tutti,con un gran bel gioco e con ottimi risultati,non ci deve far dimenticare chi siamo e da dove veniamo e che se abbiamo “solo” 33 punti,qualche limite nonostante tutto ce l’abbiamo di sicuro,ma credo che essere quasi salvi a 8 partite dalla fine,debba solo inorgoglirci e farci applaudire questa squadra.

      • Daniele, va bene il pessimismo, ma non mi sembra che dal mio ragionamento si potesse ricavare che “ho dimenticato tutto quello che di buono hanno fatto gli azzurri”!!!! Chi lo ha detto? Anzi, semmai il mio discorso era riferito al futuro, al prossimo anno di serie A

        • Il “dimenticato tutto quello di buono che e’ stato fatto” non era riferito a te ma a Giovanni che diceva di smettere di seguire l’Empoli,se avesse riassistito ad un altro spettacolo cosi indecente.Poi non sono certo io che ti ho dato del pessimista,lungi da me che tu lo sia….ancora una volta rispondevo a Giovanni….semmai del pessimista e’ lui che te lo ha dato……

  9. daniele tu dici che sepe poteva uscire sul primo gol? Da casa vedi tutt altra cosa dal campo non ci poteva fare niente il cross era troppo veloce e se guardi tonelli chiede anche scusa a sepe… Io pensavo che poteva fare qualcosina sul gol di candreva però se vedi la traiettoria del pallone è impossibile parare

    • Mario non vorrei che si pensasse sempre che io ce l’abbia con Sepe…..Ho sempre detto che ha indubbie qualità,ma anche che durante il campionato di errori ne ha fatti non proprio pochi…..Mi pare che intanto cross veloce o meno,lui invece di fare un passo avanti,torna sulla linea di porta e se non sbaglio Mauri colpisce appena dentro l’area piccola e lì dovrebbe essere regno del portiere e uno bravo come lui sulle uscite non puo’ restare sulla linea di porta…..se il difensore non ci arriva o te la tira addosso o non vedo come evitare il goal.Sul secondo poi reattivita’ 0,non da spinta al tuffo e la palla non mi pare davvero angolata …Il terzo traiettoria o meno se ti inginocchi (e non mi pare sia la prima volta che lo fa)sulla palla non ci arrivi mai a meno che non ti scatta in testa…Sul quarto un tiro sulla sua sinistra e respinge il pallone ancora una volta dalla parte sbagliata.Ripeto ha delle qualita’,ma almeno per il momento e’ un portiere da Empoli,con ancora esperienza da mettere in carniere….Non e’ ancora pronto per giocare con squadre che lottano per la Champion…..

    • Ho appena scritto un libro si intitola “L’ANONIMO DI PIANETA”….dammi l’indirizzo che te lo spedisco….son 8.500 pagine….così stai bene per un annetto e ti mancherò meno 😉

  10. Non sono d’accordo sul 4 gol fa una gran parata è stato fortunato anderson a trovarsi di nuovo il pallone la Poi riguardati bene i gol che credo siano imparabili a volte ci sono stati degli sbagli ma stavolta credo che nn ci può fare molto poi penso che sia pronto per giocare in un grande club o dobbiamo far giocare sempre portieri stranieri?

    • Rispetto il tuo parere,ma non mi pare che quest’anno abbia fatto un campionato talmente esaltante da poter andare a fare il titolare a Napoli,secondo me è un buon portiere che ha ancora margini di miglioramento e m fido di Sarri quando dice che ha ottime qualità…..ma di pappa,per arrivare a certi livelli,ne dovrà mangiare ancora….I tiri imparabili non esistono….su certi tiri c’è chi ci arriva o chi non ci arriva…..dove non arriva un portiere perché non dovrebbe arrivarci un altro?

  11. Caro Daniele: i pessimisti vedono di più, e meglio, da sempre. Questo però sarebbe un disxcorso lungo e difficile che non si può fare qui. Ma Gandalf, col suo pessimismo lucido, ha detto quello a cui nessuno di noi aveva pensato; e cioè che il Parma ha vinto per uno a zero una partita in cui la sua vittoria era quotata 11-12 volte. Questo mi ha fatto pensare, e – ribadisco – solo uno lucido vede quello che gli altri non vedono. Quando tu confronti i tre pali sfortunati del Cagliari e li metti insieme coi 4 goal che abbiamo subito tu compi una sovrimpressione di fatti, quasi che noi domenica fossimo stati perseguitati dalla sfortuna. Ma tra le due partite non c’è relazione alcuna: nel tuo ottimismo la vedi solo tu. Non dici esplicitamente che siamo stati sfortunati, ma adduci l’esempio del Cagliari che sì, è stato sfortunato. Noi abbiamo giocato da fare schifo. Ecco la verità. E Corsi, usando altre parole, l’ha detto. Dimentico con questo quante belle partite, anche se non coronate da successo per i noti difetti in attacco, abbiamo fatto? No, non le dimentico. Comunque continua a scrivere perché ti si legge tutti sempre volentieri. E lo stesso Gandalf e altri.
    Il mio sfogo sul fatto che se si continuava così non mi interessavo piiù di calcio…era solo una battuta amara, naturalmente. Domenica credo che vinceremo, e comunque in serie A ci restiamo.

    • 3 tiri del Cagliari 3 pali,tre tiri della Lazio 3 goals era solo questo che volevo dire,il paragone era solo in riferimento al fatto che non è facile fare 3 pali di seguito,come non è facile fare 3 goals su 3 tiri…..La nostra sfortuna è stata solo nel trovare una squadra che è riuscita a capitalizzare al 100% i tre tentativi e la fortuna della Lazio è un puro riferimento a cio’!Forse avrei dovuto virgolettare la parola fortuna,ma 3 tiri 3 goals non è una cosa che capita tutti i giorni e non so se alla Lazio ricapiterà ancora(bravura a parte).Che poi ci abbiamo messo del nostro per prenderli,per carità sono il primo a dirlo.D’altra parte la dea fortuna giocando a pallone ci mette sempre lo zampino….spesso non è dovuto solo alla non bravura il fatto che la palla non entri…..quando prendi il palo,quando una piccola deviazione non ti fa segnare e di episodi “strani” durante le partite ne succedono a decine……

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here