Oggi gli azzurri riprendono a lavorare (dopo i due giorni di riposo) e nel pomeriggio andrà in scena il primo allenamento anti-Picchio. Come sempre sono diverse le situazioni a livello infermeria da valutare.

Si parte da quella dell’ultima ora, ovvera quella di Accardi.

 

Si rischia infatti di dover fare a meno dell’ex giocatore della Samp: la risonanza magnetica effettuata ieri al ginocchio non ha per fortuna evidenziato traumi particolari, ma quello di Accari è un problema di vecchia origine che ogni tanto, a detta anche dello stesso calciatore, torna a dar fastidio.

Lo staff medico azzurro proverà a recuperare il giocatore in tempo per la gara di domenica contro l’Ascoli, ma difficilmente potremmo sapere qualcosa di preciso prima di giovedì o addirittura venerdì.

 

Non ce la farà al 100%, invece,  Sacha Cori, che ha riportato una distorsione al collaterale del ginocchio e dovrà star fuori almeno mese.

Da valutare anche le condizioni del “Pampa” Pratali, uscito acciaccato dal match di sabato all’Ossola, oltre a Camillucci e Spinazzola, che come già raccontato erano assenti a Varese.

Rimangono sempre fermi  i lungodegenti Mori, Gigliotti e Coralli:  Per il difensore di proprietà dell’Udinese non c’è niente di certo, il Cobra tornerà soltanto a gennaio/febbraio, ed il francese è tutto fuorchè vicino al rientro, dimostrando che il suo problema era ben più grave che non di quello raccontato il giorno del suo arrivo.

 

In via di miglioramento sono invece Boniperti e Croce che in questa settimana, se tutto dovesse andare come si spera, potrebbero anche giocarsi la convocazione.

 

Ni. Raf.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSul digitale nasce la TV della serie B
Articolo successivoGiudice Sportivo serie Bwin
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

15 Commenti

    • Il problema non è chi ha comprato il giocatore,ma chi gli ha fatto passare la visita medica,perchè non credo che si prendeva un ragazzo con questi problemi qua,penso più che la situazione sia stata sottovalutata da chi ha fatto le visite di rito

      • l’operazione lazzari-gigliotti è stata solo di natura economica…il francese costa 1/3 di lazzari e lazzari se non avesse ottenuto il rinnovo alle sue cifre aveva minacciato di tirarsi fuori…ergo si rispiarma 2/3 di contratto…

        • tralasciando il discorso economico (che conta, ma fino a un certo punto, visto che il rischio è la c1), penso si potesse prendere prima accardi (per me meglio centrale, ma gioca tranquillamente a sinistra per dare il cambio a regini) e non prendere questo gigliotti. lazzari avrebbe fatto comodissimo, tenendo conto che sapevamo già che saponara va fisso in under 21 e manca qualche partita per questo motivo.

    • probabilmente non ha visto le amichevoli e gli allenamenti in ritiro era insofferente…aveva fatto il suo tempo…vi faccio un esempio…mirko valdifiori anche lui a scadenza ma sta crescendo partita dopo partita, splendido il suo assist a varese…magari più avanti farà le bizze…ma l’atteggiamento completamente diverso…

  1. Davvero…dai..già che lo scambio secco Gigliotti/Lazzari era a sfavore nostro in più e’ anche gravemente infortunato….che dire..CHE BEL COLPO DI MERCATO 🙂 !!!

  2. Davide io pago l’abbonamento e dico quel che voglio, i conti gli faccia chi e pagato per fargli e mi sa che tanti bene non li fa! Per me resta un operazione da amatori

  3. Io non sono, a differenza di molti qui su PE, un fans di Lazzari, ma anche per me l’operazione ha dell’assurdo. Come il discorso di Mori…. Ma su puo sapere in qualcosa in piu su questo ragazzo?

  4. D’accordo su Vlad sul fatto delle visite…sicuramente avranno visto l’infortunio ma non hanno saputo definire l’entità e i tempi di recupero…
    Per quanto riguarda Lazzari, é voluto andare via lui perché voleva più soldi…
    Doveva andare via con o senza Gigliotti!!

  5. Sento dei commenti che.. roba da urlo!!

    Voleva andare via… voleva più soldi.. voleva di quì voleva di la..

    Tutto vero.
    Lazzari ha chiesto un’adeguamento del contratto.
    Non glie lo volevamo dare? bene. Ma c’è bisogno di regalarlo allora?

    S’è fatto fare tutta la preparazione a Sarri con Lazzari, su cui peraltro contava molto e a un giorno dal mercato s’è venduto.. roba da maiali.

    Cioè ma da quando in quà comandano i giocatori.???
    Lazzari aveva ancora 1 anno di contratto e lo doveva rispettare dopodichè si poteva pensare di prenderlo in cambio di un Reduce di Guerra Infortunato e Zoppo come Gigliottì (che mi ricorda tanto Gallozzi o meglio Gallozzì’).

    Se voleva l’adeguamento si poteva rispondere con “Adesso non siamo in grado, ritorna fra un’anno, per ora tu resti qui almeno che un ti paghino 2 milioni d’euro, ciao e ci si vede domattina all’allenamento”

    e non con

    “Tranquillo Flavio, vai pure noi non ti ostacoleremo, vai pure a Novara a prendere il tuo ingaggio, noi ti rimpiazzeremo con Gigliottì e faremo un gran colpo di mercato”

    • no igli…era a scadenza…ha fatto di tutto per andare via…perchè a novara ha fatto tre anni importanti…credo che abbia lasciato anche i soldi pur di andare via…poi mi risulta di alcuni diverbi con la società già dal ritiro…mirko valdifiori è in scadenza non mi sembra che abbia avuto lo stesso atteggiamento…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here