moroSono migliori del previsto le condizioni del capitano azzurro, Davide Moro.

Nella serata di ieri è arrivato l’atteso responso della risonanza magnetica che ha evidenziato una lesione di primo grado al legamento collaterale mediale del ginocchio destro, con lieve interessamento della zampa d’oca. Tradotto, ci vorrà ancora un po’ di riposo a livello di campo, cure e piscina e la trasferta di Terni che non si farà ma con il Lanciano, il 17 novembre ci potrebbe già essere, a Spezia sicuramente sarà in campo.

Anche se non c’è niente di cui festeggiare è  comunque un sospiro di sollievo per mister, società e tifosi.

 

La situazione di Daniele Croce, uscito malconcio dal match con il Bari è invece abbastanza rosea, tanto che il centrocampista abruzzese potrebbe essere in campo già lunedi contro le Fere. Ieri non ha preso parte alla partita contro il Montelupo, ma era al campo, con abiti da gioco perchè ha comunque fatto un primo lavoro fisico. Il dolore al ginocchio è sta pian piano sparendo e, come detto, ci sono ampie probabilità di vederlo tra un paio di giorni in gruppo.

 

Alla seduta/partita di ieri è mancato anche Massimo Maccarone. Per BigMac un problema ad una gamba con un relativo stop ai box di un paio di giorni. Ieri, ma anche oggi, per lui una terapia ad onde d’urto, con anche in questo caso la sensazione che non ci sia da preoccuparsi in vista della prossima trasferta di campionato.

Bassi ed Accardi saranno già in gruppo nella prossima seduta, mentre per Levan ci sarà da capire meglio stamani il problema che lo ha indotto al cambio durante il match contro il Montelupo. Un problema alla schiena con ripercussione sulla coscia, una sorta di sciatalgia che però dovrebbe essere già svanita e quindi se tutto sarà ok già oggi lo dovremmo vedere inseguire il pallone, al peggio un pomeriggio di stop con il ritorno tra i ranghi domani.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteTV | Cena Azzurra: il servizio della serata
Articolo successivoNews da Terni…
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

7 Commenti

  1. Non sono d’accordo Claudio…come alter ego di Croce io vedo più Mario Rui visto che è molto bravo sia nell’uno contro uno che come capacità di inventare qualcosa negli ultimi metri…
    Invece Castiglia lo vedo più un recuperatore di palloni..uno che corre tanto per la squadra..come del resto e’ il nostro capitano..

  2. Mettetelo dove volete ma Rui deve giocare perchè è di gran lunga superiore a molti altri nostri giocatori, poi venerdì quando è uscito Croce e non il nostro mister non lo ha messo al suo posto mi è sembrato veramente il massimo.
    Stesso discorso per Castiglia, non capisco perchè far giocare Signorelli e tenere lui in panchina, io non ho nulla contro Signorelli ma ce ne corre tra i due.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here