Si attendevano per il tardo pomeriggio di ieri delle novità, delle precisazioni, riguardo la condizione di Tavano che, lo ricordiamo, dopo essere rientrato in gruppo si è dovuto rifermare per un problema di natura muscolare.

 

Le notizie, volendo e dovendo guardare il bicchiare mezzo pieno, sono assolutamente positive, visto che, come confermatoci dallo staff sanitario azzurro, l’attaccante campano ha “soltanto” una piccola lesione al quadricipite e questo, con un sospiro di sollievo da parte di tutti, si traduce con una netta riduzione dei tempi di recupero.

Ad essere ottimisti, e nemmeno più di tanto, si puo’ tranquillamente sperare che il giocatore salti a questo punto soltanto la prossima gara, quella di dopodomani a Novara, e già per l’incontro interno con il Sassuolo possa essere a disposizione.

 

Altro capitolo positivo è quello di Pratali: il difensore di Buti sta recuperando in tempi davvero record, ieri ha fatto  palestra, mentre oggi dovrebbe riprendere a correre. Non è ancora certo che possa esserci nella spedzione in Piemonte ma le chance iniziano sicuramente a salire. Dal punto di vista medico si puo’ dire che l’ematoma si è assorbito quasi completamente.

Sono rientrati in gruppo anche Rome e Cori che avevano accusato degli affaticamenti e Pucciarelli che era stato fermato da alcune linee di febbre.

 

Va però registrato che ieri (oggi capiremo se ci saranno ripercussioni maggiori o meno) alcuni giocatori hanno dovuto alzare bandiera bianca durante la seduta di allenamento.

Cristiano ha accusato un risentimento all’adduttore, cosi come Guitto.

Saponara, che era rientrato dopo un giorno passato a Roma per un controllo e delle infiltrazioni ha ricominicato a sentire dolore alla caviglia e per questo, non volendo giustamente forzare la mano, ha dovuto terminare il lavoro.

E poi anche Lazzari, entrato già in campo con una vistosa fasciatura al polpaccio, durante l’allenamento ha accusato un indurimento e questo lo ha portato a fermarsi ai box.

 

Una situazione, questa, non certo simpatica a soli due giorni dal match di Novara. Oggi, come detto, verrano valutate tutte queste situazioni e si potrà con maggiore chiarezza, capire su chi poter contare per buttare giù l’undici titolare.

 

Al. Coc.

5 Commenti

  1. Non ci sta: da due anni a questa parte il “bollettino medico” di PE è diventata la notizia più importante della settimana.
    Che ci sia qualcosa di sbagliato nella preparazione?
    Mah…
    L’anno scorso tutti chiedevamo (me compreso) spiegazioni a Sorbello, quest’anno dobbiamo continuare con la solita solfa però a Selmi?
    Conte, l’anno scorso, in una intervista dopo la vittoria dello scudetto, a chi gli ricordava i tanti infortuni subiti dal MIlan, ci tenne a rimarcare una cosa molto importante: le squadre allenate dal suo staff di preparatori atletici, comprese quelle degli anni passati (Siena compresa), NON hanno mai subito lesioni muscolari durante la preparazione e raramente durante l’anno!
    Sarà un caso che noi tifosi, almeno negli ultimi due anni, grazie all’Empoli si sia diventati tutti “esperti” in anatomia e lesioni muscolari? (bandeletta, pubalgia, stiaramento, contrattura, strappo, legamenti…) 😉

  2. I nostri infortuni sono tanti, é vero, ma le lesioni muscolari sono poche, 1 o 2 il che ci sta benissimo visto che la nostra squadra se vuole vincere le partite deve avere più gamba degli altri(visto che tecnicamente ce ne sono moltissime migliori di noi), per fare questo c é bisogno di una preparazione abbastanza tosta.

  3. Ovvia almeno la notizia di Tavano e’ abbastanza positiva…
    Anch’io non riesco a capire il motivo di tutti questi infortunati, iniziata la preparazione e già infermeria piena, adesso uguale, non mi voglio immaginare quando entriamo nei mesi di Novembre,Dicembre….

  4. Anche il primo infortunio doveva essere una piccola cosa,come lo stesso Ciccio ci assicurò durante la presentazione e poi ha dovuto saltare tutta la preparazione. Finché non lo rivedo regolarmente in campo non riesco a sentirmi tranquillo, anche perché in questo momento credo che necessitiamo di un Tavano in forma come non mai.

    • Esatto!
      Diciamo che se mai avessi (ma non è così) Tavano sui livelli di inizio della scorsa stagione, comunque avremmo solo lui che la butta dentro (come successo l’anno passato prima dell’arrivo di Mac…).
      Possiamo iniziare una stagione così? E’ un bel rischio, poi tutto può essere, anche che Pinciarelli segni 20 goal… ma anche che ne segni 2…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here