Messa in archivio la gara di Spezia, dove purtroppo siamo usciti sconfitti per 3-0, si guarda avanti al prossimo match, quello con il Cesena.

 

La gara, come noto, è stata posticipata alla domenica, nel particolarissimo orario delle 12:30 (il cosiddetto lunch match). In virtù del giorno in più a disposizione, la società, d’accordo con mister Sarri, ha deciso di dare una giornata in più di libertà alla squadra.

Il ritrovo del gruppo infatti è programmato per le ore 14,30 di martedì prossimo.

 

Come sempre accade, alla ripresa saranno da valutare alcune situazioni, ed in questo caso non sono nemmeno poco.

Su tutti ci sono Croce ed Accardi, usciti anzitempo dal match del “Picco”. I due giocatori, intercettati velocemente all’uscita degli spogliatoi, hanno fatto capire che di grave non dovrebbe esserci niente, ma che qualche giorno di riposo sarà d’obbligo. Tra i due è comunque Accardi a preoccupare di più.

Si dovrà capire come avrà sopportato il rientro in campo Laurini: il francese non era al top della condizione e se da una parte poteva essere logico vederlo in campo per uno spicchio di partita, dall’altra non lo era certo in maniera forzata già nel primo tempo.

Da capire se Coralli potrà smaltire il problema al polpaccio ed essere arruolabile per la gara contro la formazione di Bisoli, ma saranno da monitorare anche i progressi di Camillucci.

 

Ricordiamo inoltre che mister Sarri, alla ripresa, dovrà fare a meno di Saponara e Regini che saranno impegnati a pochi kilometri di distanza, il quel di Coverciano, nello stage dell’Under 21. I due dovrebbero essere presenti per l’allenamento di giovedi.

 

Conoscendo mister Sarri verrebbe già da dire di no, ma sarà anche da capire se, in virtù del particolare orario in cui si giocherà la gara di campionato, verrà apportata qualche modifica alla tabella di marcia ed agli orari delle prossime sedute.

 

Nico Raffi

CONDIVIDI
Articolo precedenteMaccarone: voltiamo pagina
Articolo successivoPremio Leone d'Argento: venerdi 26 conosceremo i 5 finalisti
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

2 Commenti

  1. Ma quando si arriva alle ultime partite perché’ non si gioca tutti agli stessi orari?
    È perché mangia fa uno stage quando ci sono punti in palio che potrebbero essere fondamentali per gli azzurri.
    Sarri farebbe bene a dire di no.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here