Quella di oggi sarà un’altra giornata importante ed intensa verso la costruzione del prossimo Empoli.

 

E’ di fatti in programma, nel primo pomeriggio, un “summit”, tra tutti i massimi dirigenti azzurri (Vitale compreso) per valutare alcune posizioni, quella di Marcello Carli su tutte.

L’attuale DS, da due anni nel giro della prima squadra dopo il lungo lavoro svolto per il settore giovanile, è il candidato numero uno per la successione di Vitale, ad un ruolo che potrebbe essere proprio quello di DG o comunque, al di la della mera denominazione, una maggiorazione di poteri, diventando l’uomo principe del mercato azzurro, oltre che un vero e proprio punto di riferimento.

Queste almeno le volontà del Presidente Corsi e l’augurio dell’ex Vitale.

 

Crediamo che il tutto sia solo un proforma, e che quindi Carli accetterà proseguendo il suo lavoro portando a casa questa promozione, forse insperata. Però, è stato proprio lo stesso Carli a volersi prendere del tempo subito dopo aver appreso delle dimissioni del suo mentore.

Alla base una sorta di terremoto che gli ha mosso il terreno da sotto i piedi, indiscutibile, oltre al dispiacere umano, anche una presa di coscienza che l’aumento di poteri sarà anche un aumento di responsabilità, facendolo diventare anche il primo dei bersagli in caso di insuccessi.

 

Nel pomeriggio sapremo: le parti si parleranno e da li verranno fuori nodi, incertezze, idee e quant’altro.

 

Però la figura di Marcello Carli non dovrebbe essere lasciata sola, infatti a lui si dovrebbe affiancare un’altra persona, ovvero quel Gazzoli che da qualche giorno è in bocca ai più e che fu nominato anche nella conferenza d’addio di Vitale. Quella di Gazzoli dovrebbe esssre un integrazione all’interno dell’organigramma azzurro, anche se i compiti e le specifiche che gli verranno assegnati, potremmo conoscerli meglio solo in futuro ed a cose fatte. A lui si era pensato anche in caso di un ribaltone totale.

Gazzoli avrebbe già fatto capire che la sua disponibilità verso l’Empoli sarebbe ampia, sia con, sia senza Marcello Carli.

 

Il summit di oggi poi dovrebbe essere anche chiarificatore per la decisione, ufficiale, del prossimo tecnico. Come abbiamo già detto, salvo soprese dell’ultim’ora (Gazzoli potrebbe spingere per Beppe Scienza) quel ruolo deovrebbe andare a Baroni, attuale tecnico della primavera bianconera, che ieri ha fatto la classica intervista di rito con un sito specializzato bianconero, dicendo di non aver parlato con l’Empoli, mettendo le mani avanti e definendosi a disposizione della sua attuale società.

 

Sarà un caldo pomeriggio, in tutti i sensi.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTV | Sintesi Empoli-Inter 1-0
Articolo successivoNews mercato serie B
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

10 Commenti

  1. PRESIDENTE, A NOI EMPOLESI VA BENE UN SQUADRA GIOVANE MA IL RINNOVAMENTO DEVE ESSERE TOTALE….VIA GLI AMICI DEGLI AMICI..INVESTIAMO SU UN DIRETTORE SPORTIVO E ALLENATORE IMPORTANTE….QUINDI VIA CARLI!

  2. Mettere Carli insieme a Gazzoli pare una sciocchezza…meglio lasciare Carli come Ds e prendere Gazzoli come Dg, ho letto che gazzoli punterebbe su scienza,beh per il mio parere e’ meglio Baroni….
    Sara’ il tempo che toglierà i nostri dubbi…Aspettiamo..

  3. Ero molto scettico riguardo la conferma del Carli, ovviamente fare lui dg o comunque farne il numero due dopo corsi la trovo come una pedata nei cojoni di punta. Fate vobis ma Carli secondo me, e non solo, va mandato via.

  4. Dissento anche io dal dare maggiore forza a Marcello CArli che da Pino Vitale, in questi anni, ha imparato solo a fumare il sigaro. Dai con Gazzoli si riparte alla grande !!!

  5. Non commento quasi mai ma oggi voglio esprimere il mio dissenso verso questa scelleratezza. Carli ha disfatto il settore giovanile ed adesso mettergli in mano, per due lire, la prima squadra significa fare harakiri. Corsi, vitale non c’e piu, adesso è il momento di tirare una riga e ripartire, se non lo fai ora, non lo farai mai piu! Scrivo questo per il bene del mio Empoli!

  6. Non vedo come possiate solo criticare Carli… Ha portato il settore giovanile a fare due finali Viareggio una finale primavera addirittura un anno doppia finale allievi e giovanissimi e l’anno dopo finale allievi … È sempre riuscito a fare squadre competitive con due lire…mi pare che l’anno scorso non abbia fatto così male come ds formando una squadra di tutti giovani e centrando la salvezza senza troppi problemi… Può capitate di sbagliere un annata nessuno è perfetto e poi l’empoli quest’anno dovete contate che ha giocato metà anno senza valdifiori e mori e tavano è stato fuori due mesi… Ragazzi bisogna dare fiducia e non criticare e basta!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here