Dopo la sconfitta di Roma si torna al “Castellani” per giocare la prima di quattro partite in due settimane. Arriva il Genoa di Gasperini, squadra sicuramente difficile ma da questo match sarà davvero fondamentale portare a casa punti. Vediamo le ultime.

 

empoli - genoa (14)Rifinitura mattutina per la squadra azzurra, una rifinitura molto lunga che soprattutto nella parte finale ha visto insistere molto sulle palle inattive, la situazione che lo scorso anno aveva fatto la fortuna della squadra e che invece in questa stagione sembra essere l’anello debole. Una rifinitura che ha mostrato una sorpresa che potremmo vedere nell’undici iniziale di domani con, in mezzo al campo, Maiello che sembra essere in pole position per il ruolo di regista. Rientra Zielisnki dalla squalifica ed il polacco tornerà subito dentro a destra con Buchel a sinistra e Paredes che inizialmente si accomoderà in panchina. Krunic sarà per la terza volta consecutiva il trequartista a sostituire Saponara che domani completa il suo lungo ciclo di squalifica. In avanti è scontata la coppia Maccarone-Pucciarelli mentre in difesa Costa dovrebbe essere preferito a Barba e Laurini a Zambelli.

In panchina dovremmo trovare: Pelagotti, Pugliesi, Barba, Bittante, Camporese, Zambelli, Diousse, Paredes, Ronaldo, Piu, Livaja.

Al di la del già citato Saponara (squalifica) gli indisponibili per il match di domani sono i lungodegenti Croce, Mchedlidze e Dermaku.

Mister Giampaolo vuole i punti ma sa che questi potranno arrivare solo attraverso il gioco, che per adesso non è mai mancato nonostante l’aver raccolto meno di quanto seminato. Domani il tecnico azzurro si attende una gara molto difficile contro un Genoa bravo a far densità con però anche qualità.

 

In casa Genoa è arrivata la tegola Pandev che si è infortunato seriamente nel corso di uno degli ultimi allenamenti, dovendo cosi star fermo almeno un mese. A questa assenza si aggiunge quella dello squalificato Dzmaili, ma per il resto la formazione rossoblù sembra fatta partendo dal confermato modulo che sarà il 3-4-3. L’unico dubbio pare essere in mezzo con un Rincon che non sembra essere al meglio ma che dovrebbe partire senza problemi dall’inizio. Il tridente offensivo si presenta di tutto rispetto anche senza il macedone, con Perotti-Pavoletti-Gakpè. In campo dal primo minuto anche l’ex Laxalt.

Gasperini si sofferma sula grande stima che ha per Giampaolo, allenatore che meritatamente ha ritrovato la serie A, ma parlando poi di partita ammette che una vittoria in trasferta potrebbe rappresentare la svolta per il campionato dei suoi.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

logo empoli Genoa
SKORUPSKI PERIN
LAURINI DE MAIO
TONELLI BURDISSO
COSTA IZZO
MARIO RUI CISSOKHO
ZIELINSKI RINCON
MAIELLO TINO COSTA
BUCHEL LAXALT
KRUNIC GAKPE’
PUCCIARELLI PAVOLETTI
MACCARONE PEROTTI

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteMercato Azzurro | La Juve pensa a Saponara e potrebbe offrire….
Articolo successivoDa Genova…parla il tecnico Gasperini
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

27 Commenti

  1. Io davvero non capisco perché Costa e non Barba e sono curioso di vedere Maiello all’opera se gioca dall’inizio.
    Il Genoa sulla carta è una buona squadra per questo mi aspetto un Empoli molto simile a quello che ha vinto con il Sassuolo e arrabbiato per la sconfitta immeritata dell’Olimpico.

    • Riccardo,non capisco perché tutto si debba ridurre a chi ha ragione e chi no.Se giocherà Maiello vuol dire che Giampaolo pensa che sia venuto il suo momento e nessuno neanche tra i tifosi ha niente contro Maiello e fa il tifo per Dioussè o Ronaldo.E se Maiello dovesse giocare male non vedo perché poi non dovrebbe fare bene un’altra volta,ha comunque giocato talmente poco che nessuno puo’ ancora dire qual’è il suo valore attuale.Partiamo dal presupposto che il mister non ha nessun pupillo in squadra e che fa giocare chi merita e che anche fra i tifosi,chi gioca gioca,deve essere sempre sostenuto fino al ’95.E lo stesso vale per Costa,se in questo momento viene preferito al Romano.

      • Giampaolo ha affermato in un intervista che Diusse è il suo “pallino” fisso…che lo vede proprio titolare…

        …gioca Maiello io sono contentissimo concordo con Riccardo
        ma lo fa giocare solo perché Ronaldo non sta bene
        e sopratutto perchè Diusse in settimana ha saltato un paio di sedute

        …sennò rimetteva Diusse…poi tutto può succedere…

        • Evidentemente vede in lui delle potenzialità e si vede che negli allenamenti gli da delle certezze.A volte ha giocato meglio altre peggio,ma non bisogna dimenticare che stiamo parlando di serie A e di un diciottenne che gioca senza nessuna paura e con personalità.Di sicuro con 3 centrali le scelte non son facili,ma credo che domani Maiello possa giocarsi una grossa carta per diventare titolare,proprio perché partendo dall’inizio non è come subentrare.A lui dimostrare il proprio valore,ma ben sapendo che se non dovesse convincere in toto,avrà comunque altre opportunità per farlo e comunque ricordiamoci sempre che Giampaolo ha sempre messo in campo la squadra che reputava migliore e che noi possiamo dire la nostra….ma l’allenatore e’ uno solo.

          • Dioussè ha un grandissimo futuro, ma quanto ci possiamo permettere di sperimentare? Bisogna far punti perchè la A non ti aspetta ergo serve l’usato sicuro e non il prototipo nuovo!!!

          • Se Dioussè gioca titolare non è un esperimento, gioca titolare perché probabilmente agli occhi dell’allenatore da più affidamento degli altri due.Spesso l’usato sicuro si rivela una fregatura e rimani a piedi e poi mi pare riduttivo pensare che le partite perse dall’Empoli o i punti non fatti dipendano dalle prestazioni del colored che secondo me ad oggi ha fatto più bene che male.Mi pare che se Skorupski esce a vuoto,se si prendono goals di continuo da palla ferma le responsabilità siano di altri e non di un ragazzino su cui gia diverse squadre hanno messo gli occhi addosso.Probabilmente bisognerebbe capire che Valdifiori non c’è più e che qualsiasi dei 3 centrali giochi in questo momento sono comunque tentativi di trovare il giusto direttore d’orchestra della squadra,perchè 2 vengono dalla B e uno dalla primavera.

  2. Già perché costa e non barba? La foto del suo gol al Genoa lo scorso marzo non è forse di buon auspicio ? Speriamo bene. ….

  3. Dice bene Alessandrovich,bisognerebbe sempre considerare che un allenatore vede costantemente i giocatori durante tutta la settimana.

  4. La formazione mi sembra corretta, anche se continuo a non capire perché non far affiatare Tonelli e Barba come coppia di centrali.
    Forse non si vuol dare troppa visibilità a Barba, o almeno non ancora, anche se questa mi sembra una mossa che va contro a quello che l’Empoli fa quanto a valorizzazione dei giocatori. Evidentemente ora come ora Costa da più garanzie.
    A centrocampo vediamo cosa può dare in più Raffaele, domani vedremo se può essere davvero decisivo come dichiarano in molti.
    Sulla trequarti è legittimo confermare Krunic. Questo ragazzo è un po acerbo, ma nel ruolo secondo me ha ottime qualità. Non ha l’accelerazione o la visione di gioco di Saponara (non ancora), ma anche a Roma ha fatto degli ottimi movimenti, è sempre stato lucido e ha perso pochi palloni. Come riserva va più che bene, dato che, anche come caratteristiche, è più simile a Riccardo di quanto può esserlo Paredes ad esempio, che è molto più fermo, anche se ha un piede migliore.
    Davanti le scelte non sono molte, dobbiamo confermare i soliti due, anche perché la prima riserva, Livaja (ma fosse per me giocherebbe Pìu), è ancora non solo fuori forma, ma per me ancora fuori dagli schemi, mentre Levan è tornato quello di prima (solo Sinatti era riuscito a salvarlo! 🙁 )

  5. Non è un problema se gioca Pucciarelli ma come viene messa la squadra in campo ,cinque esoneri di fila un motivo ci sarà che vi pare?

    • Bisogna vedere come sono stati gli esoneri: a Cesena si, fece male (ma la squadra faceva pena, ammettiamolo), a Brescia non fu esonerato, ma si dimise, dopo cinque partite dove aveva comunque ottenuto 6 punti; infine a Catania non aveva fatto male: 5 vittorie e 7 pareggi in 20 partite di campionato, ovvero 22 punti…tenesse questo ritmo anche con l’Empoli sarebbe una vera e propria manna dal cielo…

  6. Gioca Costa perchè quell’altro non è quello che si pensava. Pucciarelli se domani non segni a sedere fino a fine stagione!!!!!

    • mi sembra chiaro dalle precedenti partite che paredes non ha ancora i 90 minuti nelle gambe. entrerà nel secondo tempo quando la partita si farà più calda. FIDIAMOCI DEL MISTER

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here