Con le squadre chiuse nei ritiri prima del match di domani andiamo a vedere le ultime in casa azzurra ed in quella patavina. 

  

Mai come oggi la probabile formazione azzurra potrebbe essere stravolta domani a poche ore dalla partita. Molti dubbi per Aglietti che nelle rifinitura di oggi ha provato praticamente tutti, l’unico reparto che può essere dato per scontato è quello della difesa a partire da Pelagotti passando per la conferma di Marzoratti a destra con Mori centrale ed ovviamente Stovini e Gorzegno. Un’altra certezza a dir la verità c’è ed è quella del modulo: sarà difatti riproposto dopo il successo interno con la Reggina il 4-2-3-1, assetto tattico nel quale, a detta del mister empolese, la squadra sembra aver più equilibrio e riesca ad incidere maggiormente in fase offensiva. La scelta del terminale d’attacco è già il primo rebus, Coralli si è allenato a parte e le sue quotazioni per partire dall’inizio sono pari a zero, se la giocano Laurito e Levan con il primo in vataggio solo per una migliore tenuta atletica, potrebbe essere staffetta. Andando qualche metro indietro, guardando ai tre centrocampisti offensivi ci dovrebbero essere le conferme avute in questi ultimi giorni di Fabbrini a sinistra e Forestieri al centro con un ballottaggio intenso e “combattutto” tra l’Under21 Saponara e Nardini, con anche in questo caso una prevalenza per il secondo che non avendo le fatiche della Nazionale nelle gambe potrebbe dar qualcosa in più in termini di quantità. Poi è davvero tutta da decifrare la coppia di centrocampisti che giocherà davanti alla difesa, nella rifinitura di oggi c’è stato molto spazio per Moro e Soriano, ma Valdifiori non va assolutamente dato come in panchina per scontato. Out oltre a Foti anche Lazzari e Vinci, quest’ultimo si è sottoposto questa mattina ad una ecografia e domani potremo capire maggiormente la situazione clinica del terzino azzurro. 

Aglietti vuole i tre punti e la prestazione, è lui per primo a voler dare una risposta positiva dopo la non felice figura fatta a Crotone. 

  

Se Coralli tiene in ansia l’Empoli, nel Padova il dubbio è legato a un difensore. Il terzino destro Crespo, per la precisione. Il giocatore, infatti, accusa un problema alla caviglia destra e l’altro ieri non ha preso parte al test coi dilettanti del Loreggia. Il tecnico Dal Canto, imbattuto da quando è subentrato a Calori, scioglierà questo nodo soltanto in extremis. Se non dovesse farcela, comunque, a destra giocherebbe Legati con Portin inserito al centro della difesa in coppia con Cesar. Si va, poi, verso la conferma del modulo 4-4-3 con De Paula, Ardemagni e il baby El Shaarawy in avanti. Sulla linea medianata, invece, dovrebbero esserci Gallozzi, Italiano e Bovo. Intanto Hochstrasser e Cappelletti non rientrati dalle nazionali. Scontata l’assenza del bomber Succi. 

Anche Dal Canto suona slogan di vittoria, e vede nella partita di Empoli da una parte l’ultima spiaggia per poter tornare a cullare sogni di playoff e dall’altra il pericolo di entrare in zona calda playout.

  

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni: 

   
 PELAGOTTI  CANO
 MARZORATTI  LEGATI
 MORI  CESAR
 STOVINI  TREVISAN
 GORZEGNO  RENZETTI
 MORO  GALLOZZI
 SORIANO  ITALIANO
 NARDINI  BOVO
 FORESTIERI  DE PAULA
 FABBRINI  ARDEMAGNI
 LAURITO  EL SHAARAWY

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteWeek end azzurro giovani: le gare del 2 e 3 aprile
Articolo successivoLa conferenza pregara di mister Aglietti
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

8 Commenti

  1. coglioni non capite niente di calcio Marinai sei da calci in faccia i giocatori importanti nemmeno li prendete in considerazione solo a simpatia andate lecca culo di merda.

  2. Che coraggio che ha “A”…
    vomita offese (ingiuste ed ingiustificate a parere mio) e si firma con una lettera…
    bravo, bravo, bravo…
    Della serie, butto il sasso e nascondo il braccio!
    Lunga vita a PE

  3. Sig. “A”, premesso che non le consento di offendere nessuno ad personam, e che il suo indirizzo IP risulta nel nostro database, sono (avendo scritto io il pezzo) a sua disposizione per eventuali chiariamenti. Ringraziandola per l’attenzione e per l’essere un nostro lettore vorrei però che utilizzasse un’alto tipo di linguaggio.

  4. …resto esterrefatto dinanzi a gente che su internet pubblica commenti tanto offensivi quanto insensati come quello pubblicato da una persona che è già un’offesa definirla così dal momento che non ha il coraggio di uscire allo scoperto… buffone e codardo, anzi vigliacco!

  5. Un sito così ben fatto….,ragazzi tutti in gamba,ti danno la possibilita’ di dialogare e di dire la tua opinione….io poi che avrei voluto fare il giornalista SPORTIVO e purtroppo le vicissitudini della vita non me lo anno permesso,non potendo poi andare piu’ in la’ di una striminzita licenza media inferiore…mi diverto un mondo a scrivere su PIANETA,FORSE CON COMMENTI ECCESSIVAMENTE LUNGHI,ma che mi riportano a ricordare quello che avrei voluto fare in gioventu’!(Ho 54 anni e non sono così poi decrepito comunque).Purtroppo come dicevo,aver la possibilita’ di dire la tua,non deve portare a queste offese ignobili e ingiustificate,visto il grande lavoro che fa lo staff di PIANETA per noi!UN PO’ DI PEPE NEI COMMENTI A VOLTE E’INDISPENSABILE,SOPRATTUTTO PER NOI TOSCANI CHE SIAMO SEMPRE COSI’DIRETTI NEL DIRE LE COSE….MA VEDERE SCRIVERE QUESTE COSE A QUESTI DEFIC.NTI,(mi dispiace l’espressione e non vorrei abbassarmi come loro a certi livelli,ma la parola giusta nei loro confronti non puo’essere che questa)MI FA PENSARE OLTRETUTTO CHE NON SONO NEMMENO TIFOSI MA SOLO………..bè lasciamo perdere….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here