Si gioca domani, di sabato alle ore 15:00. Collocazione oraria pessima, per più di un motivo tra i quali l’importanza che riveste la gara con il Pescara, gara in cui l’Empoli è chiamato unicamente alla vittoria. Vediamo le ultime:

 

Gli azzurri hanno svolto questa mattina la rifinitura che come sempre si è consumata lontana da occhi indiscreti. Nessuna novità per quanto concerne il modulo che sarà il 4-3-1-2 mentre a livello interpreti ci saranno delle variazioni rispetto all’ultima gara giocata. Rientrano dalla squalifica Costa e Diousse ma soltanto il primo è certo del posto visto che in mezzo Buchel ha dato positivamente da pensare dopo Roma e verrà messo dentro. Tutti a disposizione tranne Cosic ma c’è un Krunic non al 100% che potrebbe non farcela per partire dal primo minuto, cosa che dovrebbe essere anche per Levan che partirà dalla panchina ed in avanti dovremmo rivedere gli stessi di Roma.

In panchina dovremmo trovare: Pelagotti, Barba, Dimarco, Bellusci, Zambelli, Diousse, Krunic, Jose Mauri, Zajc, Pucciarelli, Mchedlidze, Maccarone.

Indisponibile: Cosic

Mister Martusciello non si nasconde ed evidenzia l’importanza della gara di domani sottolineando che in campo andrà chi avrà la maggior “leggerezza” mentale.

 

Il Pescara arriverà ad Empoli con il più classico 4-3-3 zemaniano. Diverse le defezioni per il tecnico boemo a partire dai due ex Coda e Gilardino, passando per Vitturini, Pepe e Stendardo. Le idee dovrebbero abbastanza chiare con il tridente formato da Benali-Caprari-Bahebeck. Muntari regolarmente in campo messo proprio dietro le punte mentre l’altro ex, Brugman, partirà dalla panchina.

Zeman con il suo classico applomb approccia alla gara con filosofia parlando di una occasione che il destino potrebbe regalare.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

4-3-1-2: Skorupski; Laurini; Veseli; Costa; Pasqual; Tello; Buchel; Croce; El Kaddouri; Marilungo; Thiam.

 

4-3-3: Fiorillo; Zampano; Bovo; Campagnaro; Biraghi; Memushaj; Muntari; Coulibaly; Benali; Bahebeck; Caprari.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTV | Da Pescara… parla il tecnico Zeman
Articolo successivoTV | Il pregara di mister Martusciello
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

10 Commenti

  1. Skorupski – Fiorillo = 2 – 0
    Laurini; Veseli; Costa; Pasqual — Zampano; Bovo; Campagnaro; Biraghi = 2 – 1
    Tello; Buchel; Croce — Memushaj; Muntari; Coulibaly = 1 – 2
    Kaddouri; Marilungo; Thiam — Benali; Bahebeck; Caprari = 1 – 1

    DIFESA CHE REGGE = VITTORIA

  2. mamma mia ma…siamo una squadra da pena…basta leggere la formazione…..dobbiamo cambiare tutti il Ns punto di vista se Martuscello ci salva avra’ fatto davvero un MIRACOLO !!!! e lo dico perche’ lo penso davvero perche’ abbiamo 3/4 giocatori per bene da serie A ( Skorupsky – Buchel – Croce – El Kaddouri ) il resto ma media serie B…forse

  3. Praticamente giochiamo in contropiede contro l’ultima in classifica puntando tutto sul fatto che loro si scoprano.

    Sarà la salvezza più squallida della storia azzurra.
    Arriviamoci matematicamente alla svelta e poi voltiamo pagina.

  4. L’importante sarà correre fino alla fine,non calare di brutto dopo 60 minuti.Naturalmente non passare in svantaggio.Il 4 a 0 dell’andata fu un risultato bugiardo perché nel primo tempo ci misero alla frusta e ci salvò Skorupski,un po’ di fortuna ( e anche l’arbitro che grazio’ Cosic su un netto fallo di mano in area )e una difesa messa malissimo in campo da Oddo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here