Ritmi serrati in serie B visto che si torna in campo domani per la terza volta in sette giorni. Al “Castellani” arriverà come ospite la ProVercelli, squadra che inevitabilmente riporta alla luce un calcio dei tempi andati in cui i piemontesi la facevano da padroni in Italia vincendo ben sette scudetti. Vediamo, come sempre le ultime.

 

In casa azzurra si dovrà stringere i denti. Non ci sono tantissimi ricambi e poi, squadra che vince non si cambia. E non si cambia a partire dall’assetto che sarà il solito 4-3-1-2 con il trio delle meraviglie chiamato ad incantare ancora una volta quel Castellani che, fatta eccezione per la gara con il Modena, è sempre stato avaro di grandi emozioni in stagione. Quindi davanti, senza indugi, ancora Saponara a fare il trequartista e Tavano-Maccarone a comporre la coppia d’attacco. A centrocampo ci sarà l’assenza forzata di Moro per squalifica, il quale verrà rimpiazzato da Signorelli con Valdifiori che torna a fare il titolare. Accanto ai due fiducia ancora a Croce, devastante con il Modena ma in ombra a Bari. Anche dietro non assisteremo a novità, i quattro a scendere in campo saranno gli stessi di Bari con il recupero di Laurini che però partirà dalla panchina. Nessuna novità nemmeno per il poriere, giocherà Bassi con Pelagotti in panchina: Dossena ha recuperato ma sono pochi gli allenamenti fatti in questi giorni e quindi il discorso verrà preso in mano la settimana prossima per capire se ci sarà stato o meno il “sorpasso” da parte di Bassi. Aveva recuperato Cori che però oggi si è rifermato assiame a Spinazzola ed i due finiscono nel già lungo elenco degli indisponibili che vede Criastiano, Coralli, Mori, Gigliotti, Ferreira, Accari e Boniperti.

In panchina dovrebbero andare Pelagotti, Romeo, Laurini, Camillucci, Pucciarelli, Mchedlidze e Shekiladze.

Sarri vorrebbe calare il poker ma teme la quarta gara che potrebbe nascondere insidie più mentali che non fisiche, senza escludere un avversario che potrebbe fare la classica partita sorniona pronto a colpire di rimessa.

 

Per quanto rigurda la squadra di Vercelli, dobbiamo dire (come già fatto ieri) che le sedute si stanno svolgendo a porte chiuse e quindi, quanto ci arriva dal Piemonte è frutto di quello che i nostri colleghi pensano possa accadere per la loro esperienza. Sicuramente il neo tecnico Camolese dovrà fare a meno dello squalificato Cosenza. Per quanto riguarda l’infermeria invece saranno da valutare le condizioni di Appelt che se non dovesse farcella potrebbe dar spazio ad uno tra Calvi o Rosso. Forfait invece per Bencivenga che è a letto influenzato mentre hanno recuperato Germano e De Silvestri che potrebbero essere  convocati. Si pensava ad un dubbio per il ruolo del portiere ma dovrebbe giocare regolarmente Valentini. Il modulo sarà un 3-5-2 dove la coppia d’attacco sarà composta da Caridi e Tiribocchi, due clienti niente male per la nostra difesa.

Camolese si affida un po’ alla cabala nel presentare il match, ovvero se da una parte ammette che chi incontra adesso l’Empoli lo incontra al massimo della sua forza, ammentte anche fare il poker è difficile per tutti, ma sono molti i complimenti sciorinati verso Sarri ed i suoi.

 

Queste quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

 
BASSI VALENTINI
TONELLI RANELLUCCI
PRATALI MASI
REGINI SINI
HYSAJ CASOLI
VALDIFIORI ESPINAL
SIGNORELLI ROSSO
CROCE SCAVONE
SAPONARA SCAGLIA
TAVANO CARIDI
MACCARONE TIRIBOCCHI

 

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTommaso Fantacci convocato in Nazionale Under 16
Articolo successivoTV | Il pregara di mister Sarri
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

16 Commenti

  1. ma e’ la solita formazione di martedi’ scorso?
    Con il trio delle meraviglie SA-TA-MA possiamo divertirci basta che dietro stiano un po’ piu’ attenti

  2. Ci vuole una grande difesa ragazzi e ripartenze come nelle ultime partite. I jolly dietro ce li siamo già giocati…ora andiamo diretti all’obiettivo senza farci avere troppi batticuore! Forza Empoli

  3. La formazione e’ la solita di Martedi?
    Con il trio SA-TA-MA la’ davanti possiamo stare tranquilli l’importante e’ un po’ di attenzione dietro

  4. Attenti a Tiribocchi ma anche a Caridi! Probabilmente proveranno a darci filo da torcere con catenaccio e contropiede perchè a livello di qualità siamo superiori! Non un incontro proibitivo ma va affrontato con la giusta determinazione senza commettere errori facilmente evitabili. FORZA MAGICO AZZURRO!

  5. La squadra sta bene e lo ha dimostrato,però l’incontro è più insidioso di quanto possa sembrare.Non possiamo regalare certi gol,dietro subiti attenti e grintosi.Il Bari nel secondo tempo è clamorosamente venuto meno sul piano prettamente fisico ed ha giocatori in attacco leggeri e poco adatti a tenere su una squadra.Nella Pro Vercelli ci sono vecchi volponi,smaliziati ed abili.Sarà fondamentale non subire gol a bischero.Un’altra criticità sarà l’assenza di Davide Moro,che si fa sempre sentire ma specialmente in questo periodo è in una forma straordinaria.Sabato scorso al 90′ scatto per andare ad insaccare la rete della tranquillità,dopo una battaglia su un campo pesantissimo;martedì era impressionante,dappertutto,al tiro,in recupero,sulla mezz’ala,un vero capitano.Comunque,forza,concentrazione,grinta e Vamos a ganar!

  6. Si è lui..classe 92…
    Comunque quella di domani e’ una partita molto importante, contro una squadra composta da alcuni veterani che possono far male, dovremo stare attenti sia a Tiribocchi( in grado di far reparto da solo..) e Caridi!!!

    Da parte nostra fa piacere rivedere tutto il blocco che ha fatto bene con il Bari…anche se pesa l’assenza di capitan Moro..
    FORZA RAGAZZI!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here