L’Empoli per provare a salire su di un treno a cui fino a due mesi fa certo non avrebbe mai pensato, lo Spezia per non scendere da quel treno sul quale spera di restare fino a fine stagione. Questo il tema principale del match che domani metterà di fronte, al “Castellani” due squadre che non si affrontano dall’ultima giornata del mitico campionato 1995/96. Vediamo le ultime:

 

Potremmo dire quasi per fortuna, non ci sono particolari novità dell’ultimo momento, rispetto a quanto già successo abbondantemente in settimana. La squadra che mister Sarri manderà domani in campo contro lo Spezia, sarà molto probabilmente quella già sciorinata ieri a partire dal solito modulo che sarà il 4-3-1-2, con forse un unico dubbio in difesa che potrebbe essere sciolto se si capirà meglio con chi giocherà davanti la squadra ligure: Tonelli potrebbe essere preferito a Laurini (per il ruolo di terzino destro) nel caso ci sia in campo un giocatore molto fisico come Okaka, altrimenti sarà regolarmente il francese a giocare dal primo minuto. Dietro si ritrova Pratali che viene dal turno di squalifica e ci sarà continuità per Regini come centrale ed Hysaj esterno sinistro. Sulla mediana Moro è recuperato ed andrà ad agire assieme a Valdifiori e Croce, anche se Signorelli potrebbe essere la sorpresa (difficile) dell’ultimo minuto. Davanti non ci sono dubbi, Saponara andrà a fare il trequartista, con Maccarone e Tavano (anche lui recuperato dopo un affaticamento muscolare) la davanti pronti a scardinare la difesa avversaria.

Potrebbe esserci un ballottaggio per un posto in panchina tra Spinazzola e Pucciarelli, mentre gli altri componenti della panchina saranno Pelagotti, Tonelli (o Laurini), Romeo, Pecorini, Signorelli e Cori. Da capire la situazione di Gigliotti che è recuperato e che quindi non puo’ essere considerato non a disposizione.

L’Empoli non ha nessun giocatore squalificato ma si presenta ancora con una lunga lista di indisponibili, nella quale, purtroppo, è andato a finire anche Camillucci che dopo aver sostenuto l’intervento chirurgico ha iniziato la riabilitazione. Con lui saranno out Boniperti, Accardi, Ferreira, Coralli, Mori, Mchedlidze (in nettissimo recupero), Cristiano, Dossena e Shekiladze.

Mister Sarri, con il suo solito applombe, cerca di non enfatizzare troppo il momento positivo ma anzi, fa presente che i punti per arrivare a 50 sono ancora tanti e quindi la gara non potrà assolutamente essere vista con occhi diversi da quelli della solita rincorsa alla quota salvezza. Gara difficile, a detta del tecnico valdarnese, che parla della formazione ligure come di una squadra molto forte costruita per andare lontano. Mister che poi ha espresso tutto il suo dispiacere per quanto capitato a Camillucci.

 

Si è lavorato a porte chiuse nella cittadina ligure per preparare al meglio un match che potrebbe essere ad alto rischio per il tecnico Serena. Un mister, quello spezzino, che ad Empoli dovrebbe presentarsi con un modulo uguale a quello del collega Sarri, ovvero il 4-3-1-2 con anch’egli, un reparto offensivo davvero importante capitanato da Sanosovini che sarà affiancato da Antenucci con Di Gennaro a supporto, anche se quest’ultimo oggi ha lavorato in palestra. Dovrebbe essere quindi panchina per Okaka che in settimana aveva fatto molto bene portando diversi colleghi spezzini ad ipotizzare un suo impiego dal primo minuto. In forse Bovo e Schiavi che si sono allenati a parte, anche se da quel che ci arriva, i due, dovrebbero essere in campo contro gli azzurri. La rosa delle aquile si potrebbe quindi definire al completo, eccezion fatta per lo squalificato Gioan. Ballottaggio in difesa tra Benedetti e Pasini con il primo leggermente favorito.

Serena non parla di ultime spiagge, sa però che la gara sarà delicata ed afferma che l’Empoli di adesso è una delle squadre più difficili da incontrare.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

Spezia Calcio
BASSI IACOBUCCI
LAURINI MADONNA
PRATALI SCHIAVI
REGINI BENEDETTI
HYSAJ GAROFALO
MORO BOVO
VALDIFIORI PORCARI
CROCE SAMMARCO
SAPONARA DI GENNARO
TAVANO ANTENUCCI
MACCARONE SANSOVINI

 

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedentePietro Fusco : "Empoli è il calcio"
Articolo successivoSpezia: Una matricola di lusso.
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

3 Commenti

  1. RIPORTATO DALL’ARTICOLO:
    Mister Sarri, con il suo solito applombe, cerca di non enfatizzare troppo il momento positivo ma anzi,
    fa presente…la gara non potrà assolutamente essere vista con occhi diversi da quelli della solita rincorsa alla quota salvezza.

    Maurizio.
    La predica della calma e della moderazione a uno come te non si addice.
    Il Parroco fà la predica.
    Il Lupo morde.
    Sei o non sei il Lupo?
    Questa squadra dimostra di non avere mezze misure.
    8 partite da serie C.
    8 partite da serie B alta classifica.
    Quando non ci sono mezze misure e il cambio è una rottura netta col recente passato e che porta quattro nomi Tavano.Maccarone.Saponara e Croce non si può far altro
    che puntare sulla strada buona.
    Sul rischio.
    Vai all’attacco.
    E’ lunica certezza che hai.
    Non lo dico io. Lo dicono i numeri del campo.
    Sarà dura. Ma chi se ne frega.
    Forza ragazzi.
    Chi viene allo stadio tiri fuori la voce.
    Domani è un giorno che può cambiare tutto.

  2. mi piacerebbe dopo quello di montella rivedere
    il gol allo spezia del mitico puccinelli…
    uno che correva sempre da matti anche se non era
    un titolare fisso…

  3. A me piacerebbe invece rivedere un goal come quello che Protti segnó per noi allo spezia il 1′ novembre 1992… una rovesciata incredibile proprio come quella di Montella alla Juve Stabia… magari mi piacerebbe vincere e non pareggiare come accaduto in quella partita..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here