Ultimo ( o quasi) giorno di lavoro prima della finalissima di ritorno del playout 2011/12 che deciderà chi il prossimo anno resterà in cadetteria e chi invece scendera nella LegaPro. Un lavoro a porte chiuse da ambo le parti ma noi ugialmente proviamo a raccontare quello che potrebbe succedere, a livello tattico, domani sera.

 

Per le scelte di Aglietti molto dipendeva, non è un mistero, dal recupero o meno di Moro, recupero che alla fine c’è stato. Dovrebbe essere quindi un Empoli dal volto pressochè immutato rispetto a domenica scorsa, con un assetto tattico del 4-3-1-2 e con gli stessi interpreti, fatte forse un paio di eccezioni. La prima potrebbe prevedere il ritorno di Regini a sinistra in difesa, anche se Gorzegno pare in vantaggio, e la seconda, ma qui conterà molto la forma fisica del giocatore, quella di Lazzari sulla trequarti, posizione questa dove comunque ci aspettiamo una steffetta, indipendentemente da chi partirà all’inizio. Dovrebbe trovare conferma Signorelli, che ben fece a Vicenza, partendo a destra ed essendo preferito ad uno Ze Eduardo che si, è ristabilito, ma che forse in questo momento è un passo indietro dal punto di vista atletico al venezuelano. Il resto delle posizioni, senza stare a sciorinarle, dovrebbero essere le medesime del match di andata.

Dovrebbero trovare posto in panchina, assieme al portiere di scorta Pelagotti i vari Tonelli, Ze Eduardo, Brugman, Lazzari, Mchedlidze e Dumitru.

E’ sereno mister Aglietti anche se, giustamente non vuol sentire parlare di doppio vantaggio, anzi alla squadra ha parlato come se si dovesse riconcorre da 0-1. Ovviamente anche da parte del tecnico Aglietti la richiesta al pubblico azzurro di essere presente in maniera massiccia allo stadio.

 

Non dovrebbero esserci rivoluzione nemmeno nella squadra che Gigi Cagni porterà in Toscana. Il modulo sarà un ritorno ad un più classico 4-4-1-1, con un arretramento di qualche metro di Maiorino che andrà a fare il quarto centrocampista da destra. C’è una sorta di recupero in extremis anche per i biancorossi, di fatti Pinardi che sembrava non farcela alla fine non solo sarà tra i convocati ma partirà anche dal primo minuto, dietro al teminale offensivo Paolucci. Non escludiamo però la mossa a sopresa Abbruscato, che da quanto filtra dovrebbe partire in panchina. Sono diversi però i giocatori a cui Cagno dovrà rinunciare per defezioni fisiche e sono: Mustacchio, Bastrin, Rigoni, Augustyn e Baclet.

Un Gigi Cagni che adesso più che mai dovrà mettere in angolo qualsiasi emozione verso il Castellani e la sua gente, cercando semmai a questi di fare uno spiacevolissimo sgambetto. Cagni ha dichiarato ai colleghi vicentini, prima della partenza, che la missione è tutt’altro che impossibile.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

 DOSSENA  FRISON
 BUSCE’  BRIGHENTI
 FICAGNA  MARTINELLI
 STOVINI  PISANO
 GORZEGNO  GIANI
 SIGNORELLI  GAVAZZI
 MORO  SOLIGO
 VALDIFIORI  BOTTA
 SAPONARA  MAIORINO
 TAVANO  PINARDI
 MACCARONE  PAOLUCCI

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAggiornamento vendita biglietti – A ieri superata quota 4mila!
Articolo successivoTV | Il pregara di Gigi Cagni
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here