Si riparte e si riparte da dove si era finito. Domani alle ore 20:45 si alza il sipario sulla stagione 2012/13 e gli azzurri saranno impegnati in casa contro il Vicenza in una gara valevole come 2° turno della Tim Cup. Vediamo le ultime:

 

Nessuna novità particolare dalla pre-rifinitura dell’Empoli (ricordiamo che domani mattina gli azzurri sosterranno un ultima seduta di lavoro) che non ha sciolto due-tre dubbi sulla probabile formazione che domani andrà a rincontrare i biancorossi dopo la vittoria nel playout. Il modulo sarà il 4-4-1-1 che ha contraddistinto tutta la fase di ritiro. In porta si ripartirà da Dossena, ma è subito in difesa che fino a domani sera mister Sarri si porterà dietro l’incognita di chi mandare a destra a fare il terzino. Sono almeno tre le soluzioni provate, ovvero quella di Hisay, di Tonelli e quella di Romeo. Potrebbe però alla fine essere preferito il più esperto Tonelli, mandando quindi Romeo al centro con Ferreira e Regini a sinistra. Anche a centrocampo non mancano i dubbi, nonostante alcune assenze importanti. Intanto c’è un bel ballottaggio tra Spinazzola e Pucciarelli per ricoprire il ruolo di esterno destro, mentre a sinistra andrà Lazzari. I due centrali saranno Moro e Valdifiori anche se fino all’ultimo Camillucci sarà in preallarme per andare a rilevare il romagnolo. L’assenza forzata di Mchedlidze lancia definitivamente Coralli come prima punta, mentre dietro a lui si contendono un posto Cori e Shekiladze: dovrebbe essere in vantaggio il primo.

Diverse le assenze a cui Sarri deve sopperire, dalla squalifica di Pecorini agli infortunati Tavano, Pratali, Laurini, Croce, Saponara ed appunto Mchedlidze.

Un Sarri che mette le mani avanti sul match, ribadendo la condizione particolare dei suoi, ma un match che il tecnico valdarnese non vuol perdere, anche perchè aspira ad un derby (anche a titolo personale) contro il Siena.

 

Porte chiuse nel ritiro vicentino per la rifinitura anti-Empoli.

Breda non dovrebbe però andare ad effetturare particolari variazioni a quanto provato in questi giorni, a partire dal modulo che sarà sicuramente il 3-5-2.

Il neo tecnico vicentino dovrà fare a meno per infortunio dei vari Rigoni, Danti, Sandrini, Bastrini e Giandonato. In forse anche la posizione di Gavazzi visto che il giocatore è sul mercato ed a breve potrebbe trovare l’accordo con il Novara.

L’unico ballottaggio dovrebbe essere quello in attacco al fianco di Baclet tra Giacomelli e Minesso con il primo favorito.

Un Breda, ma soprattutto una società vicentina, che vorrebbe partire bene, un modo per festaggia il virtuale rispecaggio in B e magari (anche se a Vicenza ci hanno girato intorno) per vendicare l’amara sconfitta di due mesi fa.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

DOSSENA PINSOGLIO
TONELLI MARTINELLI
ROMEO PISANO
FERREIRA BRIGHENTI
REGINI GAVAZZI
PUCCIARELLI MUSTACCHIO
MORO CASTIGLIA
VALDIFIORI MISURACA
LAZZARI GIANI
CORI GIACOMELLI
CORALLI BACLET

.

To. Che.

5 Commenti

  1. FORMAZIONE (personale) 4-2-3-1
    considerate le assenze…
    .
    Dossena
    Tonelli Ferreira Romeo Regini (difesa da panico puro…)
    Moro Valdifiori (II°tempo Camillucci)
    Spinazzola Lazzari Pucciarelli(o Sechilaze)
    Cori (II°tempo Coralli).
    .
    NOTA…ci sono diverse squadre che stanno tornando al vecchio modulo 3-5-2 trasfiormato in un 5-3-1-1 dove gli esterni difensivi praticano anche la parte offensiva.
    Attuando comunque un gioco non basato sul palleggio ma sulle verticalizzazzioni o sulle fasce o centralmente sul treq. e sulla punta centrale.
    Un pò come giocava l’Italia di Prandelli nelle prime uscite dell’Europeo.
    E come stanno facendo oggi napoli e juventus.
    E’ Mazzarri il primo ad aver rinnovato questo modulo.
    .
    Ci vuole attenzione anche il vicenza lo ha adottato…

  2. Se fosse per me andrei in campo così..
    4-2-3-1
    Dossena
    Hisay-Ferreira-Romeo-Regini
    Moro-Valdifiori
    Spinazzola o Pucciarelli-Shekiliadze-Lazzari
    Cori

    Non mi riesce di capire come mai si mette in campo Coralli…abbiamo preso Cori per fargli fare la punta centrale e poi lo mettiamo a fare il trequartista…
    Per quanto riguarda la difesa, a differenza di Dash sono molto fiducioso, perché e’ giovane,sveglia, rapida e sempre sul posto…poi a differenza della scorsa stagione dietro non buttiamo via il pallone ma cerchiamo di costruire il gioco…

  3. Io invece credo che ci sia un allenatore che deve pensare alla formazione ed è un po’ troppo presto per dargli dei consigli da tifosi(sulla carta naturalmente!)Quanto a Cori leggermente dietro a Coralli(o chi per lui)penso che sia dovuto al fatto che dovra’ schizzare diversi palloni per lui o per i compagni!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here